Magis Voido

Il nome di Ron Arad è sinonimo di costante sperimentazione con i materiali e radicale rielaborazione concettuale di forme e strutture per arredamento che lo hanno reso protagonista del design […]

4220

Il nome di Ron Arad è sinonimo di costante sperimentazione con i materiali e radicale rielaborazione concettuale di forme e strutture per arredamento che lo hanno reso protagonista del design contemporaneo. Oltre all’attività di studio, concentrata essenzialmente su pezzi in edizione limitata, Ron Arad firma il design per molte società di livello internazionale. La collaborazione per Magis ha dato vita nel 2006 a Voido, una poltrona a dondolo in polietilene in rotational moulding, anche verniciato.  Adatta per esterni (nella versione non verniciata), ma perfetta anche per gli ambienti interni più moderni. Disponibile da SoloAltoDesign.

3213o

Potrebbero Interessarti

Cacti Planters, i vasi per cactus ispirati a Frida Kahlo

Progettati da Anki Gneib per il brand svedese Nola, i Cacti Planters sono dei vasi per cactus che richiamano le forme e le proporzioni delle belle e pungenti piante tropicali.

Soulmates: Sven Marquardt in mostra a Milano

Dal 15 giugno al 21 luglio 2018 il buttafuori più famoso del mondo porta in mostra la sua arte, la fotografia, al Tempio del Futuro Perduto a Milano.

SPÄNST è la nuova collaborazione tra IKEA e Chris Stamp

In vendita da maggio la collezione che si ispira a uno stile di vita metropolitano e dinamico

Ultimi Articoli

EVENTS

SPARKS, un festival “spaziale” in Puglia

Il festival pugliese compie 5 anni e si appresta a celebrare la creatività in tutte le sue forme dal 20 al 22 luglio a Putignano, a pochi chilometri da Bari.

FASHION

adidas Originals Futurepacer

Ispirate alle adidas Micropacer del 1984, le nuove adidas Originals Futurepacer spalancano le porte del futuro, grazie ad un design all’avanguardia che unisce mesh elasticizzato e strati di pelle di canguro.

EVENTS

PostKino, il cinema che gira la Puglia

Il cinema è capace di far viaggiare la nostra immaginazione, ma se fosse il cinema a viaggiare e a farci vivere delle esperienze uniche attraverso la scoperta di luoghi e cibi nuovi?

Top