Ridley Scott + YouTube + Kevin Macdonald

Il 24 luglio partirà un bizzarro ed ambizioso progetto cinematografico al quale potranno partecipare tutti i possessori di un account su Youtube e di una videocamera. LaScott Free (casa di produzione […]

rs

Il 24 luglio partirà un bizzarro ed ambizioso progetto cinematografico al quale potranno partecipare tutti i possessori di un account su Youtube e di una videocamera. LaScott Free (casa di produzione di Ridley Scott), il regista Kevin Macdonald e il colosso di Internet uniranno le loro forze per dar vita a Life In A Day, “il primo lungometraggio creato dagli utenti”.
Ecco il regolamento su Youtube:

Life In A Day è uno storico esperimento globale per creare un lungometraggio mondiale diretto dagli utenti: un documentario, girato in un singolo giorno, da te. Il 24 luglio avrai a disposizione 24 ore per catturare un assaggio della tua vita con una videocamera. I video più avvincenti ed irresistibili verranno inseriti nel documentario sperimentale, prodotto da Ridley Scott e diretto da Kevin Macdonald“.

Il regista Macdonald si occuperà di unire i video scelti per ottenere la pellicola finale che verrà proiettata al Sundance Film Festival del 2011. Gli autori dei vari spezzoni verranno aggiunti nei crediti come co-registi e venti di loro accompagneranno ScottMacdonald al Sundance.
L’evento sembra favorire in particolar modo i paesi industrializzati, ma il regista ha comunicato che verrà fatto il possibile per permettere ai più svantaggiati di prendere parte al progetto:

la Scott Free collaborerà con Rick Smolan, il creatore di A Day In The Life ed amministratore delegato della Against All Odd Prods. – organizzazione situata in California specializzata nella realizzazione di progetti su scala mondiale – per distribuire videocamere alle persone residenti in remote regioni del mondo, allo scopo di rendere il film più inclusivo e rappresentativo possibile“.

Macdonald ha specificato anche il tema del progetto:

Life In A Day è una capsula del tempo che rivelerà alle generazioni future come si viveva il 24 luglio 2010. Si tratta di un esperimento unico nel cinema sociale e, attualmente, raccogliere una serie illimitata di filmati diretta dall’intera comunità mondiale è il sistema migliore per portarlo a termine“.

Da un certo punto di vista si tratta di un esperimento cinematografico interessante ed originale che, per una volta, non mirerà ai profitti, tuttavia riportare il 24 luglio 2010 su pellicola significa anche inserire gli orrori che appestano il pianeta come la violenza, le guerre e la fame. Il concept del progetto è chiaro, ma Macdonald potrebbe anche essere costretto da terzi a “censurare” alcuni filmati dai contenuti forti e tristemente reali, ottenendo così un “24 luglio 2010” incompleto.

Per chi volesse maggiori dettagli su questo progetto: www.youtube.com/lifeinaday

Via

Potrebbero Interessarti

MusicaXAdulti

MusixaXAdulti è un esperimento di post-clubbing curato dalla crew milanese Inciso. Una volta ogni due mesi, fino ad Aprile, il Tunnel Club ospiterà una vera e propria esperienza che trascende […]

Torna Fuck Normality Festival

Il bellissimo Sudestudio di Guagnano, una location immersa fra gli ulivi della campagna salentina, si prepara ad ospitare la sesta edizione di Fuck Normality Festival, l’evento dedicato alla musica e […]

NeXTones: il festival in una cava storica del Piemonte

NeXTones è sicuramente uno degli eventi più affascinanti del panorama musicale italiano, e il merito non è solo di una location meravigliosa e suggestiva, ma anche di una direzione artistica […]

Ultimi Articoli

DESIGN

Drinkinfinity, la bottiglietta d’acqua del futuro targata Pepsi

Il colosso statunitense risponde alla crisi delle bevande gassate con un superfood dedicato ai salutisti. Riuscirà a fare breccia nel nostro cuore?

ARTS

Birra Raffo e street artist: etichetta limited per la riqualificazione di Taranto

Birra Raffo si rifà il look con le nuove etichette limited edition disegnate dagli street artists Mr. Blob e Stencil Noire

ADVERTISING

DIESEL lancia il legal fake DEISEL

Mentre impazza la moda intorno ai loghi, DIESEL lancia una campagna audace destinata a far parlare di sé. Anzi, non una campagna, ma un vero e proprio brand: DEISEL.

Top