Eataly: cos’è?

a) un supermercato

b) un marchio di qualità

c) una genialata

d) un posto dove mangiare/degustare

e) un “covo” di presidi Slow Food

f) il nuovo megastore newyorkese

g) un posto dove tengono corsi di cucina

Non esiste una risposta esatta e neanche una sbagliata, perché Eataly è tutto questo e anche di più. La creatura di Oscar Farinetti nasce nel 2007 a Torino, evento epocale se si considera col senno di poi: è un supermercato del cibo di nuova generazione, con i ristorantini, i bar, la gelateria artigianale, il forno, la birreria, l’enoteca che offre prestigiose etichette ma anche un onesto vino sfuso e poi un’ampia gamma di formaggi, carne, pesce, verdure, corsi di cucina e di educazione alimentare per i più piccoli… Lui, che l’imprenditoria ce l’ha nel sangue, ha saputo coniugare ottimismo, diplomazia e commercio; amore per il cibo e scaltrezza da autentico venditore; etica e business, cordialità ed efficienza. Non c’è dubbio che Farinetti sia stato un veggente, in grado di intercettare prima di qualsiasi altro la realtà di oggi, di persone sempre più attente a quello che finisce nello stomaco, sempre più foodies e gourmet. Anzi, Eataly ha contribuito ad innescare questa curiosità ormai diffusa per i prodotti “di nicchia”, per un cibarsi più consapevole e saporito di mille differenze.

Oggi Eataly è anche nella Grande Mela, in perfetta sintonia con la politica statunitense che vede la First Lady in prima linea contro l’obesità, sopratutto infantile, e in stretta collaborazione con Carlo Petrini, il fondatore di Slow Food; per esprimere la biodiversità dei prodotti locali italiani, scacciando i prodotti truffaldini che si spacciano per “made in Italy”, ma anche per fondersi con una diversa cultura del mangiare. Eataly è quindi, a tutti gli effetti, la nuova frontiera della distribuzione agroalimentare, la nuova strada per globalizzare l’offerta doc Italiana senza perdere la ricerca del dettaglio e l’amore per la terra. Niente trucchi, solo cibo vero: finalmente qualcosa di cui gli italiani possono andare fieri.

PS: Vuoi un filo diretto con le ricette più succose? Qui puoi scaricare l’applicazione Eataly per il tuo I-Phone!Ti chiedi dove sia Eataly, oltre che a Torino e NY? Milano, Bologna, Asti, Pinerolo, Tokyo.

POTREBBERO INTERESSARTI