Andy Richardson FW10

Uno dei marchi più apprezzati dell’ ultima edizione Pitti Uomo è sicuramente il brand fiorentino Andy Richardson, che ha stupito gli addetti ai lavori con una sorprendente collezione di T-shirt manifesto. Un’idea nata con l’obiettivo di lanciare un messaggio social al mondo del fashion. Andrea Bertacca alias Andy Richardson è stilista e ideatore di questo marchio emergente che vuole essere un pò british e che si propone oggi sul mercato con collezioni strutturate e complete.

Ad oggi Andy Richardson è un brand che conta in Italia circa 130 punti vendita e che punta in un futuro molto prossimo a toccare quota 200. Il nome e la nascita del marchio derivano da una storia molto singolare, che porta un giorno Andrea Bertacca a cercare disperatamente la sua collezione di Lacoste blu, ma che se ne sono andate perdute per colpa di un maledetto trasloco. Come spesso si dice non tutto il male vien per nuocere ed allora Andrea decide di fare da solo le sue magliette, le disegna, le distrugge e le ricrea; fin quando un giorno con una delle sue t-shirt entra in libreria per cercare un libro di graphic design…qualcuno lo ferma e gli dice “ma di chi è questa maglietta?L’hai fatta tu? Ma lo sai che questa t-shirt si può vendere!”. Quella persona diventerà il sales manager della sua prima collezione.

Dunque da questa storia ha preso il via la “cronaca” del marchio Andy Richardson, dove Andy stà naturalmente per Andrea. Mentre Richardson invece deriva da una vecchia foto che Andrea ha sempre tenuto in camera. Foto questa che ritrae suo padre giovane rallysta e che ha come sfondo una pubblicità di una vecchia marca di jeans..Richardson appunto.

Così possiamo definire Andy Richardson un marchio completo che si presenta con polo, t-shirt, giacche e molto altro ancora. Capi questi, caratterizzati da uno stile underground, giovane e dinamico che portano l’osservatore ad un richiamo verso quei quartieri cool della capitale inglese dove Andy ha studiato e vissuto, formandosi prima alla Notthingam Trent Univeristy e poi con la bellissima esperienze fatta sul campo, alla Vivienne Westwood, la casa di moda cult per giovani emergenti che amano la creatività british.

Una storia avvincente questa che ha portato a presentare al Pitti Immagine Uomo della scorsa estate una collezione che avrà come “must have” la t-shirt “JFK”. Un capo d’abbigliamento che per dar voce al proprio messaggio, ha scelto un mito a-temporale come John Kennedy estraendo dai suoi discorsi popolari e famosi, frasi fatte dunque da trasformare in un segnale, messaggio contemporaneo. Nel frattempo, trovate un’ottima selezione della collezione invernale su SuperFly Deluxe.

POTREBBERO INTERESSARTI