A STORY OF DIESEL ISLAND

“…E così i primi della classe e gente seria iniziarono l’offensiva verso l’isola degli stupidi, l’isola dei coraggiosi, la Diesel Island. Ma non sapevano che ad attenderli c’erano i nostri […]

…E così i primi della classe e gente seria iniziarono l’offensiva verso l’isola degli stupidi, l’isola dei coraggiosi, la Diesel Island. Ma non sapevano che ad attenderli c’erano i nostri difensori, militari addestrati prontamente con armi non abituali. Cuscini e pistole ad acqua avrebbero cacciato coloro che non possono fare a meno di prendersi troppo sul serio, mentre l’abbigliamento Diesel avrebbe fatto il resto. Questo è un giorno da ricordare! I nostri posteri festeggeranno questa vittoria salutandola come l’inizio di una nuova era in cui solo chi è capace di pensare da sè e di rischiare con il gioco otterrà successo…“.

Questa potrebbe sembrare una storia tra le tante, dove una campagna pubblicitaria traduce gli istinti dei potenziali clienti attraverso una fuga immaginaria. La Diesel Island riesce perfettamente nel suo intento. Chiunque può customizzare la propria vita e perchè no, la propria società! Alcuni blogger, tra cui  i Polkadotters, sono stati invitati presso lo store milanese Diesel a reinterpretare il tema del nativo attraverso la scelta degli outfit del marchio italiano dando vita ad una personale comunicazione della collezione SS11. Ci chiediamo se il divertimento che deriva dal gioco del customize yourself possa essere applicato al mondo che ci circonda..

La nostra idea dopo il salto.

Federica Sfregola

Da piccola sognava di diventare un'archeologa, ma molto presto ha capito che il "vecchio" non faceva per lei. L'arte, invece, le è rimasta tra le vene. Appassionata di creatività, trascorre troppo tempo a navigare nel web cercando novità (artistiche, musicali, cinematografiche, modaiole) ascoltando SOLO musica indipendente. Le piace il decollo degli aerei, la luce che filtra tra i rami degli alberi e gli Arcade Fire. Non le piace chi la chiama "cara", il disordine e la parola "ormai".

Potrebbero Interessarti

YATAY, la nuova sneaker sostenibile

Si chiama YATAY ed è una nuova sneaker attenta all’etica: realizzata artigianalmente in Italia con materiali ecologici di alta qualità, YATAY è una sneaker unisex che si rivolge al mercato del luxury con due silhouette: low and high.

adidas Originals presenta Samba e Continental 80

Due silhouettes che arrivano dritte dagli archivi del brand tedesco

RETROSUPERFUTURE LIMONE

L’occhiale per quest’estate? Il brand milanese RETROSUPERFUTURE continua a sfornare nuovi design, come LIMONE, ispirato agli anni ’70 italiani.

Ultimi Articoli

PHOTOGRAPHY

Soulmates: Sven Marquardt in mostra a Milano

Dal 15 giugno al 21 luglio 2018 il buttafuori più famoso del mondo porta in mostra la sua arte, la fotografia, al Tempio del Futuro Perduto a Milano.

DESIGN

SPÄNST è la nuova collaborazione tra IKEA e Chris Stamp

In vendita da maggio la collezione che si ispira a uno stile di vita metropolitano e dinamico

DESIGN

Pirulèt

Il caos diventa design, la fisica diventa lifestyle

Top