Fast Or Die. Alex Fakso for 55DSL SS’11

Fast or Die è il nuovo progetto fotografico di Alex Fakso, figura di riferimento per la scena street contemporanea attivo fin dagli anni ’90 nell’ambiente underground. Writers, stazioni metropolitane e treni parcheggiati sono i soggetti preferiti, anime di un mondo che si svolge sotto i nostri piedi lontano dagli occhi vigili delle guardie. Dopo 5 anni di viaggi in giro per il mondo, da Londra agli Stati Uniti fino alla Russia e al Giappone, Fakso immortala nei suoi 60 scatti gente comune che corre, prende la metro, dorme sulle banchine e si infila nei tunnel ferroviari.
In collaborazione con Alex Fakso, 55DSL ha presentato 6 t-shirts con fotografie tratte dal libro edito da Damiani e che saranno disponibili in tutti i punti vendita 55DSL per la stagione SS11. In occasione del lancio del progetto, Polkadot ha avuto occasione di incontrare Andrea Rosso, direttore creativo del marchio, e Alex Fakso per una breve intervista. Subito dopo il salto.

Polkadot: Spiegateci come è nato il progetto. Perché 55DSL e perché Fakso?

Alex Fakso: Il progetto del mio secondo libro è terminato nel 2009, e dopo l’impaginazione e la stampa l’ho mostrato ad Andrea, persona che conosco da lungo tempo e al quale è piaciuto moltissimo. Lui è stata la prima persona a cui ho chiesto una collaborazione e ha accettato subito.

Polkadot: Cosa vi ha spinto ad usare la t-shirt come supporto per la fotografia artistica contemporanea? Pensate che sia un possibile orizzonte per un capo come la t-shirt?

Andrea Rosso: Il progetto è nato in maniera molto spontanea. Avevamo intenzione di collaborare da tempo e questo ci è sembrato il momento giusto. Non è la prima volta che 55DSL utilizza la fotografia sulle sue magliette ma, stavolta, il brand si associa ad un progetto quale quello di Fakso dando un’immagine ed un valore forti alle t-shirt. Io ed Alex abbiamo scelto alcune immagini mettendo in condivisione le nostre competenze tecniche ed artistiche. Inoltre, tutto il progetto rientra nella nostra ricerca legata alla scena underground e che si sposa bene con il DNA di 55DSL. Penso che sia un’ottimo modo per rendere più appetibile un capo come la t-shirt.

Polkadot: Alex, tu sei attivo nella scena underground a partire dagli anni ’90. Cosa ti affascina di questo mondo?

Alex Fakso: Amo la sua illegalità! Ne apprezzo l’estraneità alle logiche del mercato e la possibilità di agire fuori dagli schemi. Dalla scena underground emerge un’anima che è difficile ritrovare alla luce del sole e per le strade del centro, piuttosto il pericolo e l’illegalità rendono quegli ambienti molto più eccitanti ed interessanti.

Polkadot: Per concludere, vi chiediamo qual è l’ultimo album/libro/film apprezzato e che vi sentite di consigliare.

Andrea Rosso: L’ultimo libro letto riguarda la mappatura del nostro corpo! :)

Alex Fakso: Mi sento di consigliare Gil Scott Heron con il brano “Running”.

POTREBBERO INTERESSARTI