Buratto

Li avevamo conosciuti tempo fa, e la loro creatività e le loro idee giornaliere non erano passate inosservate. Il duo Mathery, alias Matteo Sangalli ed Erika Zorzi, presenta ora Buratto, […]

Li avevamo conosciuti tempo fa, e la loro creatività e le loro idee giornaliere non erano passate inosservate. Il duo Mathery, alias Matteo Sangalli ed Erika Zorzi, presenta ora Buratto, un concept di occhiale sicuramente originale: ogni paio porta integrato sull’asta destra un elemento di 30×8 mm che non ha subito la lavorazione di finitura, “burattatura” appunto, da qui il nome del marchio.

Questo frammento da un lato rivela il processo che ha portato ad avere tutto il resto dell’occhiale liscio e lucido, dall’altro concede la possibilità di “personalizzarne la finitura”: l’uso quotidiano e l’esposizione data anche dalla custodia realizzata in collaborazione con Pijama, che lo offre al “rischio” di graffi e frizioni, ne permetteranno una continua personalizzazione, giorno dopo giorno.

La linea è composta da 8 modelli da vista, alcuni anche nelle versione da sole, interessanti non solo per il particolare “grezzo”, ma anche per le linee moderne. Sotto trovate tutte le foto,

BURATTO [bu-ràt-to] s.m.
Lavorazione meccanica di finitura superficiale dell’occhiale attraverso movimenti di rotamento ed urto all’interno di botti.

[nggallery id=57]

Angelo Superti

Editor in chief e fondatore di Polkadot. Curioso e appassionato, da sempre spett-attore dell'eterno duello tra razionalità e creatività, tra idee e limiti di tempo. Non inizia la giornata senza un cappuccino, non la termina senza un'occhiata ai suoi feed rss.

Potrebbero Interessarti

La nuova scuola italiana: BURRO STUDIO

Federica Caserio e Giovanni Manzini sono l’anima creativa di BURRO STUDIO. In viaggio costante fra Milano e Verona, navigano fra branding, t-shirt ed eventi esotici.

Cacti Planters, i vasi per cactus ispirati a Frida Kahlo

Progettati da Anki Gneib per il brand svedese Nola

Soulmates: Sven Marquardt in mostra a Milano

Dal 15 giugno al 21 luglio 2018 il buttafuori più famoso del mondo porta in mostra la sua arte, la fotografia, al Tempio del Futuro Perduto a Milano.

Ultimi Articoli

ARTS

ARTEPARCO

Il designer Marcantonio inaugura il progetto di arte sostenibile nei boschi del Parco Nazionale d’Abruzzo

FASHION

Thalassa Home

Artigianato bohemien ispirato all’Egeo

MADE IN ITALY

Artctory

Una startup per dare visibilità al made in Italy nel mondo

Top