Mujjo

Hanno lanciato dei guanti per touchscreen, diventati un must lo scorso inverno. Ora gli olandesi di Mujjo sforna delle custodie fatte a mano con feltro di lana naturale e pelle […]

Hanno lanciato dei guanti per touchscreen, diventati un must lo scorso inverno. Ora gli olandesi di Mujjo sforna delle custodie fatte a mano con feltro di lana naturale e pelle a concia vegetale per proteggere iPhone, iPad, Macbook Air e Mackbook Pro.

Le custodie sono tutte realizzae a mano in 2 combinazioni di colori: feltro di lana grigio scuro con pelle a concia vegetale marrone e feltro di lana grigio chiaro con pelle a concia vegetale bianca. Inoltre per la realizzazione Mujjo ha collaborato in team con un gruppo di studenti di moda, mettendo a frutto le loro competenze: il feltro è idrorepellente e non perde pelo, la pelle di alta qualità, tinta a mano e conciata al vegetale.

Potrebbero Interessarti

Innovations for customer service at next edition of MAPIC Cannes

Technology innovation is now an integral part of the evolution of retail real estate. It is helping enhance customer service and boost the attraction of shopping venues. It will be […]

MALL OF SWITZERLAND next opening in Lucerne area

In the middle of one of the most enchanting and attractive tourist destinations of Switzerland’s mountains and lakes, the Mall of Switzerland is located in close proximity to Lucerne. From […]

Wood’d

Wood’d, nato nel 2012 dalle menti di Andrea e Stefano Aschieri, è un brand lifestyle che realizza artigianalmente accessori in legno, un materiale tradizionale che i due fratelli cercano di interpretare […]

Ultimi Articoli

PHOTOGRAPHY

Knitted Camouflage

La serie fotografica di Joseph Ford gioca sull’effetto camaleontico dato dalle realizzazioni a maglia di Nina Dodd.

FASHION

Levi’s Sportswear Spring Summer 2018

Levi’s rilancia il logo storico delle Olimpiadi di Los Angeles 1984 con una nuova collezione spring/summer per l’uomo e la donna.

ARTS

Citazioni pratiche – Fornasetti a Palazzo Altemps

In scena le incursioni artistiche di Piero e Barnaba Fornasetti tra i cortili e le sale del Museo di Palazzo Altemps

Top