Space Project

Mentre buona parte dei fotografi è impegnata ad immortalare la volta celeste, sognando e rimirando l’ignoto e l’infinito dello Spazio, Vincent Fournier ha deciso di adottare un approccio più concreto […]

Mentre buona parte dei fotografi è impegnata ad immortalare la volta celeste, sognando e rimirando l’ignoto e l’infinito dello Spazio, Vincent Fournier ha deciso di adottare un approccio più concreto e si è dedicato a documentare, negli ultimi anni, luoghi e persone che l’Universo cercano di conquistarlo ogni giorno, con la ricerca scientifica. Un viaggio attraverso i luoghi che segnano e fanno la Storia passata, presente e futura della corsa allo Spazio. Con una fotografia che, nonostante sembri provenire dal futuro, trasuda umano realismo da ogni poro e mostra colori più caldi di quelli che a cui siamo abituati.











Gianvito Fanelli

Pugliese, vivo a Milano. Sono un designer e mi occupo principalmente di comunicazione ed eventi. Mi piace la musica.

I come from Puglia, but I live in Milan. I'm a designer and I mainly work in the communication and events fields. I like music.

Potrebbero Interessarti

Knitted Camouflage

La serie fotografica di Joseph Ford gioca sull’effetto camaleontico dato dalle realizzazioni a maglia di Nina Dodd.

Impossible Project, mai più senza Polaroid

A che serve questo dannato mondo meccanico? A che serve una calcolatrice scrivente, quando hai davanti almeno tre device che ti possono aiutare a mettere insieme tutti i numeri di […]

Le combophoto di Stephen McMennamy

Il fotografo e art director Stephen McMennamy, di base ad Atlanta, realizza originalissimi mashup con foto apparentemente ordinarie e senza alcun nesso tra loro. Il risultato è ironico e di […]

Ultimi Articoli

BARCELONA

Barcelona – The Monocle Travel Guide Series

Alla scoperta delle luci, suoni e sapori che la città catalana ha da offrire

FASHION

Waxman Brothers SS18

Nuove fantasie per l’estate

FASHION

PUMA x XO

PUMA e The Weeknd lanciano il secondo drop della collezione PUMA x XO, ispirata ai viaggi dell’artista statunitense, fatta di colori vivaci, richiami militari e commistione di influenze orientali ed occidentali.

Top