Persone che cadono


Kerry Skarbakka crede nella filosofia di Martin Heidegger, secondo la quale l’esistenza umana è un processo di caduta perpetua, nella quale cerchiamo ogni giorno di sfuggire alle incertezze. Per questo ha realizzato una serie di scatti, “Struggle to Right Oneself”, coi quali cerca di esprimere visivamente questo pensiero.
Persone che cadono, che cadono veramente, senza artifici computerizzati, ma solo con l’aiuto di materiale da arrampicata.

“Questo lavoro fotografico è una risposta a questo stato d’animo molto delicato. Comprime un picco di pensieri ed emozioni, raggruppando i fili di tutto ciò che io percepisco la vita arriva a mostrarci. È la mia comprensione e la mia prospettiva, le quali si basano sulle instabili condizioni umani del mondo che abitiamo. La sua esplorazione risiede nello spazio metaforico nel quale l’equilibrio si è interrotto in un punto di non ritorno. Pone la domanda di cosa significhi continuare a lottare, o di quali sarebbero le conseguenze se si rimanesse fermi ad aspettare.








POTREBBERO INTERESSARTI