Quante volte ti muovi dormendo?

Vi siete mai svegliati dopo una notte di sonno dall’altra parte del letto o addosso alla vostra dolce metà?!
A quanto pare muoversi mentre si sogna è un fatto del tutto normale, si ci gira su un fianco, ci si rigira, si sistema il cuscino, alcuni si avvinghiano al proprio compagno o al proprio orsacchiotto preferito, ma alla mattina ci si sveglia spesso ignari di tutte i movimenti notturni compiuti.
Con il progetto ‘Il sonno degli amanti’, il fotografo tedesco Paul Schneggenburger ha tentato di documentare tutte queste azioni inconsapevoli installando sopra i letti delle ‘cavie dormienti’ in questione, una macchina fotografica impostata con un tempo di esposizione molte lungo (circa 6 ore), aiutato da un’illuminazione a luce di candela.

Il risultato sono fotografie in bianco e nero quasi surreali, un groviglio di corpi caleidoscopico dal forte impatto estetico,nelle quali si possono anche intravedere i momenti in cui la persona è rimasta a lungo tempo nella stessa posizione -il soggetto risulta nitido- e gli spostamenti che creano delle sfumature poetiche.

Le immagini saranno visibili dal vivo dal 4 Febbraio a Vienna, presso la Anzenberger Gallery, dove coppie di sognatori potranno accordarsi con il fotografo, per esser fotografati durante i loro sonni, che avverranno rigorosamente nello studio dell’artista.



Con la macchina fotografica documento la realtà, con il collage la scompongo e con il disegno la analizzo e la faccio un po' più mia. Pagina FB: https://www.facebook.com/ClorophillaArt Clorophillaclorophillas@gmail.com