Lichtenstein: A Retrospective @Tate Modern

Se si è in cerca di un pretesto per passare qualche giorno all’estero, la Tate Modern di Londra ne offre uno valido. Dal 21 febbraio al 27 maggio le opere di Roy Lichtenstein(1923-97) approdano nelle sale del più influente museo d’arte contemporanea d’Europa con una retrospettiva di 125 opere tra dipinti e sculture.

Organizzata cronologicamente, la mostra rende giustizia al poliedrico talento dell’artista statunitense attraverso i primi lavori degli anni ’50, i dipinti chiave come Look Mickey (1961) e la monumentale serie Artist’s Studio (1973), e i paesaggi in stile cinese degli anni ’80 sospesi a metà tra il surrealismo e l’espressionismo. Risultano imperdibili le enormi tele ispirate ai fumetti degli anni ’60 come Whaam! (1963) e Drowning Girl (1963), in prestito dal Museum of Modern Art di New York.

“Lichtenstein: A Retrospective” sembra un buon pretesto per fare un viaggio e scoprire così la vivace e multietnica Londra. I giochi sono fatti e la vacanza è servita se si punta su un volo lowcost (magari puntate sugli scali di Malpensa e Ciampino) e su un appartamento grazioso e ben collocato (ne trovate una vasta selezione su Wimdu, ottima soluzione se siete allergici alla moquette sfoggiata da quasi tutti gli hotel londinesi.

POTREBBERO INTERESSARTI