POLKADOT INCONTRA – RENAULT ZOE –

Mi intendo di motori quanto mia nonna si intende di nuove tecnologie e social networks, anzi forse nemmeno questo paragone regge, quindi non aspettatevi, cari lettori, un resoconto dettagliato e […]

IMG_8008

Mi intendo di motori quanto mia nonna si intende di nuove tecnologie e social networks, anzi forse nemmeno questo paragone regge, quindi non aspettatevi, cari lettori, un resoconto dettagliato e tecnico sulle caratteristiche della nuovissima Renault Zoe che Polkadot Magazine ha avuto il piacere di testare sulle strade di Lisbona pochi giorni fa.
Partiamo dall’inizio, da dove nasce il bisogno di progettare un’auto elettrica? Le poste in gioco sono alte, nel 2050 si prevede che la temperatura aumenti di 4 C°, le città sono sempre più inquinate e il prezzo del carburante aumenta vorticosamente. C’è quindi bisogno di un cambio radicale e Renault crede nella possibilità di un cambiamento. I tempi sono maturi e la tecnologia è arrivata al punto giusto.
Renault ZOE è la prima automobile progettata per un funzionamento al 100% elettrico, e primo veicolo elettrico di grande serie a superare i 200 km di autonomia, accessibile nel prezzo e adatta ad ogni uso

La presentazione è avvenuta al Salone di Ginevra 2012 e la commercializzazione di Renault ZOE è iniziata in Francia alla fine del 2012 prevedendo un’ampia diffusione nella rete di vendita francese a marzo 2013 e, nei mesi successivi, negli altri Paesi europei (in primavera in Italia). Renault ZOE è il frutto di un lavoro iniziato nel 2009 che oggi vede finalmente la luce.
Il design è quello di una macchina compatta, dalle linee fluide, essenziali e dinamiche, con due colorazioni, grigio e azzurro, colori che vogliono ricordare la natura elettrica e lo spirito zen dell’automobile.

Guidarla è un piacere, possiamo assicurarvelo; toglietevi dalla mente le immagine di auto elettriche che avete visto fin ora, Renault ZOE è unica nel suo genere e priva di concorrenza.
Si ricarica in un tempo compreso tra 30 minuti e 9 ore, secondo la potenza disponibile sulla colonnina (da 3 a 43 kW) e potete farlo comodamente da casa, o nel parcheggio dell’ufficio, o perchè no, del supermercato. L’ unico problema? Le colonnine ad oggi sono relativamente poche, ma si prevede di fornirne l’Europa di un numero significativo.

Il test auto per le strade di Lisbona e Cascais ci ha permesso di provare ZOE in situazioni diverse, dal traffico congestionato della capitale alla suggestiva strada che costeggia l’oceano, ne siamo rimasti affascinati e vi consigliamo, appena arriverà in Italia, di andare a provarla e di testare quanto un’automobile elettrica possa essere solida, robusta e di tendenza.

IMG_7913

IMG_7921

IMG_7933

IMG_8007

IMG_8010

IMG_8025

IMG_8026

IMG_8009

IMG_8005

IMG_8016

IMG_8024

IMG_7942

IMG_8030

Potrebbero Interessarti

Road to Velar

Land Rover si è presentata così all’appuntamento con il Fuorisalone 2017: sguardo ammaliante, curve lucide e sinuose, lenti opache, profumo di nuovo. E quattro bei copertoni possenti.

Scopri la nuova Jaguar F-PACE Dark Edition

Integrità ed eccellenza sono solo due dei valori caratterizzanti la casa automobilistica Jaguar Cars Ltdl e che ben si riflettono nelle creazioni dell’azienda britannica. È difficile non lasciarsi affascinare dal […]

Mercedes-Benz Now Experience

Il progetto artistico, con oltre 1 milione di visualizzazioni su YouTube, esalta l’importanza del momento e la visione della casa automobilistica tedesca legata alle auto elettriche.

Ultimi Articoli

ARTS

Citazioni pratiche – Fornasetti a Palazzo Altemps

In scena le incursioni artistiche di Piero e Barnaba Fornasetti tra i cortili e le sale del Museo di Palazzo Altemps

ADVERTISING

Ikea ha fatto l’ennesima pubblicità geniale

Grazie non solo alla suo effetto sorpresa, ma alla carica emozionale che porta con sé

BAGS

Eastpak presenta i nuovi prodotti per il prossimo Autunno

Novità e collaborazioni presentate al Pitti Uomo 18.

Top