Numéro Russia

Debutta con stile l’inedito Numéro Russia. È André Leon Talley l’editor-atLarge del sorprendente magazine che sta già avendo un notevole impatto sul mercato russo. Essenziale ma al contempo audace, Numéro […]

ad_Nu_russia_3000x6000

Debutta con stile l’inedito Numéro Russia. È André Leon Talley l’editor-atLarge del sorprendente magazine che sta già avendo un notevole impatto sul mercato russo.

Essenziale ma al contempo audace, Numéro Russia si rivela nel bianco e nero della copertina e nella scelta della top model Naomi Campbell.
È il globetrotter di origini vietnamite nonché fotografo di fama internazionale Sebastian Kim a immortalare per il primo numero del magazine la “venere nera” avvolta da una giacca Dior.

La rivista sarà pubblicata dieci volte l’anno e punterà sulla moda ma soprattutto su un’inedita Russia dai meravigliosi paesaggi e dalle spettacolari architetture.
Ecco l’appassionante commento dell’editor-atLarge… “Ho tutte le ragioni per credere che Numéro Russia, combinando la straordinaria esperienza di Numéro Francia e l’entusiasmo della nuova redazione russa, diventerà presto un appuntamento insostituibile e prezioso per tutto il pubblico creativo.”

Naomi-Campbell-Sebastian-Kim-Numero-

Potrebbero Interessarti

Timberland UNLOCK THE CITY

Timberland lancia la sue nuova sneaker Cityroam, trait d’union fra il classico boot e i dettagli più innovativi per l’outdoor, e lo fa in grande stile lanciando il progetto Unlock the City, con un grande evento a Milano.

Thalassa Home

Artigianato bohemien ispirato all’Egeo

adidas e GORE-TEX lanciano la giacca perfetta per la vita in città

progettata insieme a Conroy Nachtigall, pioniere dell’abbigliamento funzionale.

Ultimi Articoli

EVENTS

Parte oggi il Maker Faire Rome – The European Edition

Dal 12 al 14 ottobre Roma è al centro del dibattito sull’innovazione

DESIGN

Tediber, il comfort si ordina online

Un materasso dal prezzo competitivo e prestazioni hi-tech, in una nuova esperienza di acquisto

ARTS

Banksy ha distrutto una delle sue opere più famose

Non che ci fosse bisogno di conferme, ma l’artista (o il collettivo?) inglese ha di nuovo stupito il mondo. Come? Distruggendo una delle sue opere iconiche, non appena era stata battuta all’asta da Sotheby’s.

Top