BIC – Design On FIre

BIC lighters, concorso, Design On Fire, accendino, From Flame to Fame

dof

C’è tempo fino al 13 marzo per partecipare alla 3a edizione del concorso Design On Fire di BIC. Sei un artista, designer, o hai semplicemente velleità artistiche? Mettiti alla prova e proponi il tuo modello di accendino. Basta connettersi sul sito Mybiclighter o sulla pagina facebook e caricare, entro il 25 febbraio, il tuo deisgn. Potrai vincere 4.000 euro, oltre a vedere la tua creazione riprodotta su ben 62.500 accendini. E ci sono anche 2.000 euro in palio per chi proporrà uno slogan creativo.

2

Nella prima fase del gioco, dal 14 gennaio al 25 febbraio, ogni settimana una giuria selezionerà 3 creazioni, che andranno a definire i 18 finalisti al termine delle 6 settimane del concorso. Mentre dal 27 febbraio al 13 marzo, si potranno votare e scegliere i design preferiti fra i 18 finalisti.
Oltre ai design si possono anche proporre slogan originali per celebrare l’accendino BIC FROM FLAME TO FAME, provando così a vincere
il premio di 2 mila euro.


Sponsored by BuzzParadise

Potrebbero Interessarti

HP Instant Ink: mai più senza inchiostro

Il servizio in abbonamento che ti fa avere le cartucce di inchiostro per la tua stampante direttamente a casa o in ufficio

The Carrefour’s Neighbour: com’è il futuro del retail?

Carrefour e IED si uniscono per il progetto The Carrefour’s Neighbour, dedicato alla progettazione di layout espositivi e sistemi di retail

Citroën alla Design Week

Citroën torna alla Milano Design Week facendo partnership, anche quest’anno, con un grande nome dell’Italian design: Bertone Design Interior.

Ultimi Articoli

EVENTS

Parte oggi il Maker Faire Rome – The European Edition

Dal 12 al 14 ottobre Roma è al centro del dibattito sull’innovazione

DESIGN

Tediber, il comfort si ordina online

Un materasso dal prezzo competitivo e prestazioni hi-tech, in una nuova esperienza di acquisto

ARTS

Banksy ha distrutto una delle sue opere più famose

Non che ci fosse bisogno di conferme, ma l’artista (o il collettivo?) inglese ha di nuovo stupito il mondo. Come? Distruggendo una delle sue opere iconiche, non appena era stata battuta all’asta da Sotheby’s.

Top