Sprout, the plantable pencil

Tutto si trasforma. Per Sprout, almeno, è così. Progettata dal team di Democratech, è una semplice matita, che però può essere piantata in vaso o direttamente in terra e che, […]

Sprout-Pencils-1024x986

Tutto si trasforma. Per Sprout, almeno, è così. Progettata dal team di Democratech, è una semplice matita, che però può essere piantata in vaso o direttamente in terra e che, in poco tempo, può far germinare erbe aromatiche e ortaggi.
Realizzata in legno di cedro particolare, una volta consumata, questa matita può essere inserita a testa in giù, lasciando sempre in vista che tipo di coltivazione andremo a fare. La capsula alla base, col passare del tempo e grazie alle innaffiature, si rompe, liberando i semi, che a poco a poco germogliano.
Le matite sono tutte 100% atossiche e le colture commestibili possono essere tranquillamente consumate. Perfetta per le scuole. Più a km zero di così…

types

Sprout-Pencils_-1024x1024

Potrebbero Interessarti

The Carrefour’s Neighbour: com’è il futuro del retail?

Carrefour e IED si uniscono per il progetto The Carrefour’s Neighbour, dedicato alla progettazione di layout espositivi e sistemi di retail per il punto vendita Carrefour Express di via Bezzeca a Milano.

Arper | il Design Made in Italy al Salone del Mobile

Intervista con il presidente dell’azienda travigiana Claudio Feltrin

Citroën alla Design Week

Citroën torna alla Milano Design Week facendo partnership, anche quest’anno, con un grande nome dell’Italian design: Bertone Design Interior.

Ultimi Articoli

ARTS

Aakash Nihalani, lo street artist delle illusioni ottiche in mostra a Milano

L’artista newyorkese torna per la seconda volta in Italia con le sue illusioni ottiche che rendono suggestivi i muri delle strade di tutto il mondo.

ARCHITECTURE

3D Housing 05

100mq nel cuore di Milano, una casa realizzata in soli 7 giorni con tecnologie di 3D printing all’avanguardia.

ARTS

La bellissima mostra di Eva LeWitt a Oslo

La prima mostra in Europa dell’artista statunitense. Tredici pezzi che vedono materiali e colori interagire con la luce norvegese e l’ambiente della galleria VI, VII di Oslo.

Top