TV on the Radio e Ghospoet riscaldano il febbraio milanese

Il primo appuntamento dell’elita Design Week Festival irrompe al momento giusto, proprio mentre le temperature si sono abbasate vertiginosamente a Milano. Venerdì 6 febbraio arriveranno agli USA, per una data in esclusiva italiana, i TV on the Radio, band alt-rock che ha rappresentato una voce importante negli ultimi quindici anni. Nonostante il quartetto di Brooklyn vanti una serie di collaborazioni prestigiose con David Bowie, Trent Reznor, Nick Zinner (Yeah Yeah Yeahs), Colin Stetson (Arcade Fire), Martin Perna (Antibalas), la loro emersione dai circuiti più underground e recente e li ha visti affermarsi anche su palcoscenici come quelli del Coachella e del Primavera.

Per la data prevista ai Magazzini Generali, la band presenterà “Seeds“, l’ultima fatica pubblicata su Harvest/Universal.

In apertura, ci sarà l’inglese Ghostpoet, un artista assolutamente eccezionale che si è distinto già dal primo album “Peanut Butter Blues & Melancholy Jam”, insignito nel 2011 di una nomination al Mercury Prize, l’Oscar della musica inglese. Nel secondo album, “Some Say I So I Say Light”, è avvenuta la consacrazione, grazie ad un maggior grado di eleganza dei suoi pezzi. Il nuovo album “Shedding Skin” promette la fusione fra l’intimità degli esordi e la nuova e più effervscente attività dell’artista, per la prima volta accompagnato da una band.

POTREBBERO INTERESSARTI