MINI LIVING – Breathe

Una sfida alle esigenze future, l’installazione MINI propone un concetto di living consapevole delle risorse e all’interno di uno spazio contenuto.

P90253515_highRes_mini-living-breathe-

MINI, insieme agli architetti newyorkesi SO-IL presenta per la Design Week milanese una installazione che interpreta l’esigenza sempre più attuale di un modo di vivere cosciente e consapevole delle risorse, il tutto all’interno di uno spazio fisico contenuto.

P90253193_highRes_mini-living-breathe-

Un “uso creativo dello spazio” in uno “spazio fisico contenuto” (principi che MINI ha fatto suoi negli anni) che applicati a questa installazione visionaria si riassumono in una casa di 50 m2 in grado di ospitare fino a 3 persone. Un telaio modulare in metallo costituisce lo scheletro di MINI LIVING – Breathe, mentre un rivestimento esterno flessibile e trasparente ne segna i confini con l’ambiente esterno: una cucina accogliente al piano terra, stanze da letto e spazi per relax e lavoro ai piani superiori ed un giardino pensile al piano più alto.

P90253196_highRes_mini-living-breathe-

P90253204_highRes_mini-living-breathe-

“MINI LIVING – Breathe mette in discussione i concetti degli spazi vitali convenzionali e introduce un approccio creativo in risposta alle sfide e ai problemi del futuro nelle aree urbane. – spiega Esther Bahne, Head of Brand Strategy and Business Innovation MINI – L’installazione dimostra cosa accade quando consideriamo le case non solo come uno spazio in cui vivere, bensì come una parte attiva del nostro contesto ambientale; un’architettura che influenza positivamente l’ambiente circostante e la gente che abita al suo interno”.

P90253285_highRes_mini-living-breathe-

P90253288_highRes_mini-living-breathe-

Un tessuto traslucido separa le diverse stanze, ma senza interrompere nettamente la continuità degli spazi, mentre il rivestimento esterno trasparente filtra e neutralizza l’aria, e al tempo stesso assicura agli ambienti interni una piacevole luce. Sul tetto poi una particolare costruzione permette di raccogliere ed eventualmente utilizzare l’acqua piovana. Una struttura pensata per essere smontata e installata ovunque, che si adatta all’ambiente circostante e permette a chi risiede di viverci a diretto contatto, in un’esperienza di vita attiva con la dovuta importanza attribuita alle risorse essenziali come aria, acqua e luce.

P90253289_highRes_mini-living-breathe-

P90253158_highRes_mini-living-breathe-

P90253161_highRes_mini-living-breathe-

MINI LIVING – Breathe
Via Tortona 32
Milano
dal 4 al 9 aprile 2017

Angelo Superti

Editor in chief e fondatore di Polkadot. Curioso e appassionato, da sempre spett-attore dell'eterno duello tra razionalità e creatività, tra idee e limiti di tempo. Non inizia la giornata senza un cappuccino, non la termina senza un'occhiata ai suoi feed rss.

Potrebbero Interessarti

Tala – Lighting design sostenibile

Due proposte per il Natale dal brand di illuminazione inglese

LuisaViaRoma Home for the Holidays

Cristina Celestino firma il progetto d’interni che accoglie le festività 2018

Tediber, il comfort si ordina online

Un materasso dal prezzo competitivo e prestazioni hi-tech, in una nuova esperienza di acquisto

Ultimi Articoli

LIFESTYLE

Due proposte da sogno per una vacanza in Puglia

Modernità e tradizione in due strutture esclusive

FASHION

National Standard

Sneakers di qualità made in Paris.

ARTS

La Sequenza di Fausto Melotti

L’opera monumentale che accoglie i visitatori dell’Hangar Bicocca

Top