MINI LIVING – Breathe

Una sfida alle esigenze future, l’installazione MINI propone un concetto di living consapevole delle risorse e all’interno di uno spazio contenuto.

P90253515_highRes_mini-living-breathe-

MINI, insieme agli architetti newyorkesi SO-IL presenta per la Design Week milanese una installazione che interpreta l’esigenza sempre più attuale di un modo di vivere cosciente e consapevole delle risorse, il tutto all’interno di uno spazio fisico contenuto.

P90253193_highRes_mini-living-breathe-

Un “uso creativo dello spazio” in uno “spazio fisico contenuto” (principi che MINI ha fatto suoi negli anni) che applicati a questa installazione visionaria si riassumono in una casa di 50 m2 in grado di ospitare fino a 3 persone. Un telaio modulare in metallo costituisce lo scheletro di MINI LIVING – Breathe, mentre un rivestimento esterno flessibile e trasparente ne segna i confini con l’ambiente esterno: una cucina accogliente al piano terra, stanze da letto e spazi per relax e lavoro ai piani superiori ed un giardino pensile al piano più alto.

P90253196_highRes_mini-living-breathe-

P90253204_highRes_mini-living-breathe-

“MINI LIVING – Breathe mette in discussione i concetti degli spazi vitali convenzionali e introduce un approccio creativo in risposta alle sfide e ai problemi del futuro nelle aree urbane. – spiega Esther Bahne, Head of Brand Strategy and Business Innovation MINI – L’installazione dimostra cosa accade quando consideriamo le case non solo come uno spazio in cui vivere, bensì come una parte attiva del nostro contesto ambientale; un’architettura che influenza positivamente l’ambiente circostante e la gente che abita al suo interno”.

P90253285_highRes_mini-living-breathe-

P90253288_highRes_mini-living-breathe-

Un tessuto traslucido separa le diverse stanze, ma senza interrompere nettamente la continuità degli spazi, mentre il rivestimento esterno trasparente filtra e neutralizza l’aria, e al tempo stesso assicura agli ambienti interni una piacevole luce. Sul tetto poi una particolare costruzione permette di raccogliere ed eventualmente utilizzare l’acqua piovana. Una struttura pensata per essere smontata e installata ovunque, che si adatta all’ambiente circostante e permette a chi risiede di viverci a diretto contatto, in un’esperienza di vita attiva con la dovuta importanza attribuita alle risorse essenziali come aria, acqua e luce.

P90253289_highRes_mini-living-breathe-

P90253158_highRes_mini-living-breathe-

P90253161_highRes_mini-living-breathe-

MINI LIVING – Breathe
Via Tortona 32
Milano
dal 4 al 9 aprile 2017

Angelo Superti

Editor in chief e fondatore di Polkadot. Curioso e appassionato, da sempre spett-attore dell'eterno duello tra razionalità e creatività, tra idee e limiti di tempo. Non inizia la giornata senza un cappuccino, non la termina senza un'occhiata ai suoi feed rss.

Potrebbero Interessarti

La nuova scuola italiana: BURRO STUDIO

Federica Caserio e Giovanni Manzini sono l’anima creativa di BURRO STUDIO. In viaggio costante fra Milano e Verona, navigano fra branding, t-shirt ed eventi esotici.

Cacti Planters, i vasi per cactus ispirati a Frida Kahlo

Progettati da Anki Gneib per il brand svedese Nola, i Cacti Planters sono dei vasi per cactus che richiamano le forme e le proporzioni delle belle e pungenti piante tropicali.

Soulmates: Sven Marquardt in mostra a Milano

Dal 15 giugno al 21 luglio 2018 il buttafuori più famoso del mondo porta in mostra la sua arte, la fotografia, al Tempio del Futuro Perduto a Milano.

Ultimi Articoli

FASHION

Vans x Van Gogh Museum

Una collaborazione esclusiva tra Vans e il Van Gogh Museum di Amsterdam

FASHION

PUMA RS-0 SOUND

Dal 16 agosto la nuova sneaker ispirata alle music vibes anni ’80

FASHION

G-SHOCK + NEW ERA

L’’orologio DW-5600 si fonde con il leggendario cap NEW ERA 59FIFTY

Top