YATAY, la nuova sneaker sostenibile

Si chiama YATAY ed è una nuova sneaker attenta all’etica: realizzata artigianalmente in Italia con materiali ecologici di alta qualità, si rivolge al mercato del luxury con due silhouette: low and high.

La tomaia di YATAY è realizzata in BioPolyols, un polimero realizzato ricicliando materiale organico, mentre la soletta è in poliestere riciclato e poliuretano ad acqua, con un risparmio di emissioni di CO2 dell’80% rispetto alla tecnologia più diffusa. Tutti i colori sono ottenuti con agenti non tossici. La suola è garantita 10 anni ed è prodotta con poliuretano bio ed è caratterizzata da due nuclei in bioplastiche ottenute dal riciclaggio di scarti industriali e che si biodegradano in 500 giorni dallo smaltimento. Tutti gli altri componenti, come i lacci, sono stati selezionati con attenzione, favorendo i materiali locali e diminuendo la CO2 prodotta nel trasporto.

Infine, il box è realizzato riciclando 5 bottiglie di plastica e non contiene adesivi in carta, riducendo del 90% l’impatto rispetto ad una scatola standard.

YATAY è stata fondata da Umberto De Marco, presidente di Coronet, un’azienda italiana pioniera nella produzione di materiali sostenibili. L’attenzione di De Marco non si è concentrata solo sui materiali, ma anche portato alla creazione di una partnership con ONE TREE PLANTED: per ogni scarpa venduta, l’onlus pianterà un albero in un’area deforestata.

Maggiori informazioni sono disponibili su yatayatay.com.

Gianvito Fanelli

Pugliese, vivo a Milano. Sono un designer e mi occupo principalmente di comunicazione ed eventi. Mi piace la musica.

I come from Puglia, but I live in Milan. I'm a designer and I mainly work in the communication and events fields. I like music.

Potrebbero Interessarti

Thalassa Home

Artigianato bohemien ispirato all’Egeo

adidas e GORE-TEX lanciano la giacca perfetta per la vita in città

GORE-TEX si unisce ad adidas Originals lanciando una giacca avveniristica con tecnologia KARKAJ, progettata insieme a Conroy Nachtigall, pioniere dell’abbigliamento funzionale.

“Indésirables”

Un nuovo brand che strizza l’occhio alle grafiche del maggio francese del ’68

Ultimi Articoli

ARTS

ARTEPARCO

Il designer Marcantonio inaugura il progetto di arte sostenibile nei boschi del Parco Nazionale d’Abruzzo

MADE IN ITALY

Artctory

Una startup per dare visibilità al made in Italy nel mondo

DESIGN

La nuova scuola italiana: BURRO STUDIO

Federica Caserio e Giovanni Manzini sono l’anima creativa di BURRO STUDIO. In viaggio costante fra Milano e Verona, navigano fra branding, t-shirt ed eventi esotici.

Top