© Fabrizio Vatieri
INTERVIEWS / MUSIC

Quattro chiacchiere con gli YOMBE

Sono italiani, suonano synth pop di stampo nordeuropeo, il loro nome proviene dalla didascalia di una statua africana che rappresenta la maternità. Gli YOMBE sono Alfredo Maddaluno e Carola Moccia (Cyen), campani entrambi e con un curriculum già nutrito in ambito musicale. Li abbiamo intervistati a circa un mese dall’uscita del loro omonimo EP, pubblicato …

PO-24-office
FASHION / MUSIC

Pocket Operator, synth portatili firmati Cheap Monday

Moda e musica, due mondi che vivono da sempre di influenze e ispirazioni reciproche. Un incontro fortunato, un amore senza senza fine, un connubio che negli anni ha creato e plasmato veri e propri modi di essere e di vestire.
E se il nuovo millennio ci propone le varie Yeezy e Puma X Rihanna del caso, …

y
MUSIC / VIDEO

YOMBE – Vulkaan

YOMBE è un duo italiano piacevolmente apparso in questi giorni con ‘Vulkaan‘, il loro primo videoclip che anticipa l’uscita dell’EP su “Locale Internazionale”, etichetta italo-canadese, prevista a febbraio 2016. YOMBE è un duo formato da Alfredo Maddaluno e Cyen (Carola Moccia), coppia (anche nella vita) che proviene dai Fitness Forever, band italiana che vi consigliamo …

biet_2_chris
INTERVIEWS / MUSIC

World War Music – interview with Biet Simkin

Flavius Vegetius Renatus famously stated, “Si vis pacem, para vellum” or “If you want peace, prepare for war.” What he failed to mention is that there are and will always be wars to be fought. The writers here at POLKADOT bring war to your world, picking apart and analyzing, criticizing or praising, the work of artists who in turn wage their own battles, dedicating themselves to their particular aspirations.

Today, POLKADOT introduces you to Biet Simkin, the name behind the music of a New York City band: WORLD WAR. We had an opportunity to interview Biet about her music and she surprised us by astutely asserting that “the real world war is internal. Just over the years I have become less hard on the edges. I maintain that we are all at war with something great.” She describes her own music as romantic and simple but with a heartbreak beat.