Mona Museum

Hobart, capoluogo dell’isola di Tasmania, è nota per essere la base per le spedizioni scientifiche in Antartide, attorno alle quali ruota la gran parte dell’economia locale. Questa remota cittadina, la […]

museum-01

Hobart, capoluogo dell’isola di Tasmania, è nota per essere la base per le spedizioni scientifiche in Antartide, attorno alle quali ruota la gran parte dell’economia locale. Questa remota cittadina, la più vecchia del continente dopo Sidney, ha sempre un pò vissuto nell’ombra, ad eccezione, forse, per la regata internazionale che si svolge tra Santo Stefano e Capodanno. Dal 2011 però a cambiare le sorti di quel luogo è arrivato un museo di classe mondiale, il Mona (Museum of old and new art), il Museo dell’arte vecchia e nuova che in soli due anni ha portato ben 700 mila visitatori.

A fondarlo l’eccentrico tasmaniano David Walsh, genio matematico e amante delle scommesse. Eccentrico come il museo d’altronde: per arrivarci bisogna attraversare un campo da tennis, scendere sottoterra attraverso una lunga scala a chiocciola per arrivare in un ambiente alto tre piani e ricoperto di nuda roccia. Nel museo sono ospitate le opere più bizarre, da sculture che rappresentano vagine, ad omaggi al tragitto completo del cibo nel corpo umani, a gabinetti o enormi murales. “Una Disneyland sovversiva per adulti” l’ha definita Walsh, che ultimamente ha fatto ancora parlare di sè con un’idea rivoluzionaria: ha infatti dichiarato di voler costruire dentro il museo anche un Casinò, con tanto di tavoli da gioco. A suo dire molti non vedrebbero l’ora di sedersi e giocare a Blackjack in una location così lussuosa come il museo Mona.

mona-loop

mona-corten-stairwell-2

The Museum of New Art (MONA)

Magari ci vede giusto, visto che l’irriverente Mona ha fortemente contribuito a risollevare le sorti del turismo di quei luoghi, ma siamo sicuri che mischiare arte (per anticonformista che sia) e gioco sia un’operazione azzeccata? Non si può negare che questa forma di intrattenimento sia particolarmente in voga al momento: non solo in Italia e nel mondo i casinò sono sempre più accessibili ma l’industria online ha creato un giro d’affari articolatissimo e onnipresente perchè chi ama queste attività possa sempre avere la possibilità di sedersi al tavolo da gioco, digitale o reale che sia. Per i palati più difficili, target di Walsh e del suo progetto, ci sono persino guide ai siti più esclusivi e “in”, degni di una delle più eccentriche sale del Mona, mentre per chi è amante delle scommesse il sito che consigliamo è Netbet.

Con tutta questa abbondante offerta già esistente, accorrerranno visitatori per una partita a blackjack nella sala del cane che sodomizza il suo padrone e dal cui soffitto pende il “cadavere” di un cavallo? Giocheranno alle slot fissati da un enorme teschio di conchiglie che mastica un uccellino? Vedremo se il monopolio australiano acconsentirà alla realizzazione di questa (troppo?) bizzarra idea; nel frattempo se organizzate un viaggio in Australia considerate l’idea di allungare il vostro tragitto per visitare questo museo unico e mozzafiato.

Sidney_Nolan_Snake

Potrebbero Interessarti

Il mondo incantato dei vetri di Pierre Rosenberg

Un favoloso destino per una straordinaria collezione, tra Venezia e Parigi

Caleidoscopica, l’arte di Olimpia Zagnoli

Il libro accompagna l’omonima mostra personale dell’artista, curata da Melania Gazzotti, presso i Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia

Be a rainbow maker for someone else

Meno di una settimana di tempo e la propria sede a disposizione. Questi i termini della call dedicata ai makers, lanciata da GAS sui social per supportare i talenti.

Ultimi Articoli

MUSIC

Guarda il video di “Proteggimi dal male” di Dodicianni

Quattro anni dopo, Andrea Dodicianni, in arte Dodicianni, pubblica il suo nuovo EP “Lettere dalla lunga notte”.

MUSIC

Il Locus Festival 2021 è Open-eyed music!

Dal 24 luglio e lungo tutto agosto, nel cuore della Puglia

DESIGN

WOOD-SKIN Fold Panels

L’azienda italiana Wood-Skin lancia una nuova collezione di rivestimenti per parete in legno che giocano con luci e ombre.

Top