Cuffie, consigli per gli acquisti

Spesso purtroppo, anche tra gli amanti di musica, viene dimenticato che per riuscire ad ottenere una riproduzione ottimale del suono non basta soffermarsi agli auricolari dati in dotazione con l’acquisto […]

Spesso purtroppo, anche tra gli amanti di musica, viene dimenticato che per riuscire ad ottenere una riproduzione ottimale del suono non basta soffermarsi agli auricolari dati in dotazione con l’acquisto dei nostri lettori MP3, poiché questi non potranno mai sostituire l’efficacia e l’efficienza di un bel paio di cuffie.

Ebbene sì, la qualità sonora riprodotta da queste è insuperabile. Mentre i vecchi auricolari avevano dalla loro il fattore praticità (relativo alle piccole dimensioni e quindi facilmente trasportabili), le cuffie oggi stanno ritornando alla ribalta proprio per la qualità del suono che esse riproducono, divenendo oggi uno degli accessori elettronici più venduti al mondo. Ma scegliere il paio di cuffie che faccia al caso nostro non è semplice. Infatti, a seconda delle attività che andremo a svolgere potrebbe essere migliore una tipologia piuttosto che un’altra e, ovviamente è inutile dire che anche i prezzi variano a seconda della qualità, materiale e sensibilità ai suoni. Tra le cuffie più vendute del 2014 citiamo, in primis, le famosissime Monster Beats, create dall’azienda americana Monster Cable in collaborazione con il rapper Dr. Dre, che oltre a presentarsi in diversi colori, sono un modello molto alla moda in tutti gli ambienti. Con una struttura di appoggio alle orecchie sovraurale e una grande ampiezza nella riproduzione del suono queste cuffie sposano un concetto di suono eufonico, HD, non piatto ma non totalmente “noise isolating”. E a questa piccola pecca si uniscono il costo e il peso: le Beats variano tra i 200 e i 300 euro per 240 grammi. Non proprio economiche e maneggevoli.

beats_full

Subito contrapposte alle Beats troviamo le Bose, che sostituiscono il modello di appoggio sovraurale ad uno circumaurale, regalando una grande ampiezza e piacevolezza di ascolto come se fosse dal vivo. Inoltre, la comoda conformazione dei cuscinetti permette lunghi tempi di ascolto. Anche qui il peso non è un fattore positivo. Ai 200 grammi di unisce, ancora, il fattore estetica (esistono solo in bianco e nero), la batteria di tipo AAA (se questa si scarica le cuffie non funzionano più) e il prezzo anche in questo caso elevato (tra i 150 e i 350 euro). Per coloro che amano questa tipologia di cuffia, ma non sono disposti a spendere cifre esorbitanti citiamo il modello Majestic CRA281W di Staples. Questo modello si presenta in diversi colori, con un archetto di tipo sovraurale, cuffie wireless e capaci di riprodurre un ottimo suono anche in ambienti molto rumorosi. Ancora, se siete amanti dello sport e non volete rinunciare al piacere della musica allora non potete non prendere in considerazione le nuove cuffie H2O della Realtek. Pensate proprio per gli sportivi queste cuffie presentano un cavo modellabile che sta lontano dal viso, sono ergonomiche, impermeabili, colorate ed accessibili economicamente. Dotate di un archetto per posizionarle alle orecchie e di una custodia con delle gommine di ricambio, queste cuffie waterproof sono ideali anche per chi fa sport d’acqua.

it_83430_1_xnl

Infine citiamo i nuovi auricolari PURO, con archetto ergonomico, ideali per il running, che offrono una buona qualità del suono in linea con prodotti dello stesso prezzo. Esse con soli 20 euro circa permettono a chi corre di usufruire di una funzionalità ottimale.

Schermata-2014-10-14-alle-14.41.21

Potrebbero Interessarti

GF VIP & Linkem, una partnership vincente

Scopri le iniziative dell’azienda leader delle reti wireless a banda ultra-larga

La nuova lezione di GoDaddy School of Digital 2021

L’ottava lezione è incentrata sul tema “E-commerce e Retail”

Ultimi Articoli

FASHION

Lässig, casual e sostenibile

Stile e praticità nelle borse/zaini per le mamme

FASHION

Il Christmas pack di AW LAB

…e arriva anche la Canzone di Natale interpretata da Jasley

FASHION

Bottega Burro Studio

Un nuovo pop-up a Milano

Top