Corso post diploma per diventare un Product Designer

Il luogo in cui perfezionare i propri studi e coltivare le proprie passioni è l’Istituto Europeo di Design. Con diverse sedi in Italia, ma anche in Spagna e Brasile e […]

Screenshot 2015-09-03 14.57.04

Il luogo in cui perfezionare i propri studi e coltivare le proprie passioni è l’Istituto Europeo di Design.
Con diverse sedi in Italia, ma anche in Spagna e Brasile e con scuole di Design, Visual Communication, Moda, Management e Comunicazione IED rappresenta una vera macchina formativa, in cui creatività, innovazione, formazione, progettazione, professionalità si incontrano nei vari corsi triennali post-diploma, master, corsi biennali, corsi di specializzazione e formazione avanzata, corsi estivi e corsi semestrali.

Se si è appassionati di Design non si potrà che amare le tecniche di insegnamento, i workshop, i laboratori proposti da IED.
Il design è multiforme e investe campi diversissimi tra loro: dall’arredo urbano al product design, dalla progettazione di accessori di moda alle automobili, dall’ideazione di supporti informatici alla progettazione di ambienti domestici.
Le tendenze e le evoluzioni del gusto sono oggetto di continua ricerca in IED Design, in modo che sia possibile anticipare contenuti, linguaggi, codici espressivi e formali nei più diversi settori.
Cosa offre IED a tutti gli studenti che sognano di diventare Product Designer?
Gli strumenti per leggere la società attraverso i suoi prodotti, le skills per incarnare una figura professionale a metà tra un artista e un artigiano colui che con la sua expertise saprà trasfomare l’idea in oggetto del desiderio.
Se si è interessati al corsto in Product Design segnaliamo la presenza nelle sedi Ied di Cagliari, Torino, Roma, Milano.

Da considerare con attenzione anche la scuola di Moda che insegna ai propri studenti a “vivere” e “sentire” la moda. I corsi mirano a formare le figure professionali fondamentali alla base della filiera: dal campo creativo a quello strategico, dagli aspetti organizzativi a quelli commericiali, dal marketing alla comunicazione. La formazione IED permette ai suoi studenti di essere sempre aggiornati su ciò che di nuovo richiede il mercato del lavoro e di sviluppare al meglio la propria creatività.

IED nasce come scuola di Design nel 1966 da un’intuizione di Francesco Morelli e si rivolge ai giovani creativi, offrendogli una formazione completa, che da solide basi teoriche, porti a un’attività pratica consapevole e di alto livello e fornisca una vera e propria cultura del progetto. Di conseguenza i corsi si sviluppano in diverse lingue, italiano, inglese, spagnolo, portoghese e nel caso di quelli triennali la partenza è fissata a metà ottobre 2015. Il punto di forza di questa rinomata scuola è il “job placement” ovvero l’inserimento nel mondo del lavoro dei suoi studenti attraverso l’attivazione di tirocini formativi, collaborazioni, field projects e garantendo un’attività costante di monitoraggio e supporto in previsione di colloqui di selezione presso uffici Risorse Umane, studi professionali di settore, professionisti.

Per avere una panoramica a tutto tondo di ciò che IED offre ai suoi studenti vi ricordiamo #iedopenday del 16 settembre

Articolo Sponsorizzato

Potrebbero Interessarti

L’Inter senza Hakimi

Quanto peserà in casa nerazzurra la vendita al PSG del fortissimo quinto di destra?

Come creare degli outfit perfetti a partire dal tuo guardaroba

Una buona pianificazione aiuterà a risolvere tanti drammi last minute

Alcuni consigli per arredare al meglio i tuoi spazi esterni

Ci vuole davvero poco per rendere l’ambiente perfetto per godersi l’aria aperta

Ultimi Articoli

MUSIC

Guarda il video di “Proteggimi dal male” di Dodicianni

Quattro anni dopo, Andrea Dodicianni, in arte Dodicianni, pubblica il suo nuovo EP “Lettere dalla lunga notte”.

MUSIC

Il Locus Festival 2021 è Open-eyed music!

Dal 24 luglio e lungo tutto agosto, nel cuore della Puglia

DESIGN

WOOD-SKIN Fold Panels

L’azienda italiana Wood-Skin lancia una nuova collezione di rivestimenti per parete in legno che giocano con luci e ombre.

Top