Aesop Brera

Aesop, il marchio cosmetico australiano nato a Melbourne quasi 30 anni fa, apre il suo primo negozio in Italia, esattamente a Milano, in zona Brera, in Piazza del Carmine, nello […]

AESOP-IT-STORE-BRERA-06

Aesop, il marchio cosmetico australiano nato a Melbourne quasi 30 anni fa, apre il suo primo negozio in Italia, esattamente a Milano, in zona Brera, in Piazza del Carmine, nello spazio in passato occupato da una salumeria.

60 metri quadri curati dall’architetto milanese Vincenzo de Cotiis, che per gli interni ha unito elementi industriali in ottone lavorato, strutture in vetroresina (il geometrico bancone e la zona lavandini), il tutto in toni tenui e tonalità neutre. Presente anche una zona di lavoro arredata con pezzi d’epoca ed un largo tavolo in memoria dell’antica bottega.

AESOP-IT-STORE-BRERA-01

AESOP-IT-STORE-BRERA-04

I clienti possono esplorare e scegliere tra una vasta gamma di prodotti per la cura del viso, dei capelli e del corpo, unici per i loro ingredienti di alta qualità, sia di origine botanica sia di sintesi.

AESOP-IT-STORE-BRERA-10

AESOP-IT-STORE-BRERA-03

Potrebbero Interessarti

RETROSUPERFUTURE / DANIËLLE CATHARI

RETROSUPERFUTURE lancia una collaborazione con una delle fashion designer del momento: Daniëlle Cathari.

Lettera40, compri un poster e doni per le regioni colpite dal Covid-19

Lo studio Sunday Büro chiama a raccolta i maggiori illustratori italiani per una raccolta fondi.

I nuovi zaini plastic-free di Osprey

Con Arcane e Archeon, costruiti con materiali interamente riciclati, il brand punta ad essere il produttore di accessori per l’outdoor più eco friendly del mercato.

Ultimi Articoli

FASHION

I teli da mare Tucca non temono il vento

Design e funzionalità per colorare le tue giornate in spiaggia

FASHION

Branta, la capsule collection di Canada Goose

5 capi capi che esplorano l’interazione tra luce, arte e funzionalità

MUSIC

Quadrilogia degli stati d’animo, il nuovo EP di Corteccia

Il nuovo EP del duo lombardo Corteccia arriva a quattro anni dal primo album e ne ridefinisce l’immaginario sonoro e visivo.

Top