Rebellion: Y-3 FW 2016

La nuova collezione Y-3 autunno-inverno 2016 di Yohji Yamamoto per Adidas anticipa il futuro di qualche decade, destrutturando la silhouette attraverso nuove proporzioni e volumi ricodificati. Fin dal 2003 la genialità […]

LOOK1

La nuova collezione Y-3 autunno-inverno 2016 di Yohji Yamamoto per Adidas anticipa il futuro di qualche decade, destrutturando la silhouette attraverso nuove proporzioni e volumi ricodificati. Fin dal 2003 la genialità di Yamamoto incontra lo sportswear Adidas, riuscendo ogni volta a superare i confini della creatività, che già con la precedente collezione erano stati notevolmente ampliati. Questi ragguardevoli risultati sono raggiunti combinando l’estetica iconica del designer Giapponese ad innovazioni avanguardiste, che servendosi della tecnologia, rendono ogni sua creazione incredibilmente sofisticata. L’utilizzo compatto di singoli colori, enfatizzato dalle sovrapposizioni, acuisce la ricercatezza dello stile Y-3, proponendo look futuribili, che spiazzano per la costante attualità.

LOOK2 LOOK3 LOOK4 LOOK6 LOOK7

Per l’autunno-inverno 2016 Y-3 sceglie una palette monocroma, cupa e raffinata, spaziando in quella che appare come una scala di colore, tra nero, grigio e bianco. L’arancio ed il turchese fulminano invece lo sguardo, attraverso le fodere e le scarpe, che creano così un contrasto emotivo e drammatico. Si tratta di sportswear, ma assolutamente concettuale: le felpe sono lunghe con spacchi laterali o strutturate da cuciture in sequenza; l’austerità assoluta dei completi è resa dinamica dalle asimmetrie e dai volumi ipertrofici, che contrastano con i pantaloni, rigorosamente asciutti, ma in tinta. Le zip sono indiscusse protagoniste del classico trasformismo firmato Yamamoto.

LOOK8 LOOK10 LOOK11 LOOK13 LOOK14

Il loro utilizzo crea una continua metamorfosi nei capi, che da un lato ne accentua la funzionalità e dall’altro li inserisce nella dimensione della sportività d’alta moda. L’uomo e  la donna Y-3 condividono le idee, le proporzioni ed i tagli non convenzionali e  sorprendono con genialità: i parka ed i trench possono essere indossati al rovescio ed al contrario, scoprendo cappucci prima celati e rivelando inoltre un design multiforme; anche il calore è acquisito come elemento creativo, comportando un cambio cromatico nei capispalla, che passano dal nero al grigio o all’arancio, per un effetto marmorizzato unico. Infine, meraviglioso tocco di classe, le Kyujo Low e  le Qasa High, icona del marchio, sono rivisitate nei materiali in una versione monochrome.

LOOK21 LOOK15 LOOK17 LOOK18 LOOK20

LOOK39 LOOK26 LOOK27 LOOK31 LOOK33 LOOK34LOOK46 LOOK40 LOOK42 LOOK43 LOOK44

Alberto Calabrese

Conformemente al mio cognome sono Calabrese, ma vivo a Roma. Sono appassionato/addicted di moda da sempre, pur studiando giurisprudenza. Il cinema, la cucina e la musica completano la gamma dei miei interessi.

Potrebbero Interessarti

Q-ART code di Moaconcept

Un inedito progetto NFT per supportare gli artisti emergenti

TIMBERLAND x EASTPAK

Sostenibilità, resistenza, autenticità

AW LAB collabora con Le Coq Sportif

Due modelli selezionati dall’archivio del brand francese

Ultimi Articoli

DESIGN

Gli allegri accessori Done By Deer

La modernità del design scandinavo applicata al mondo dei più piccoli

DESIGN

Bloomingville MINI

Colori pastello e materiali di tendenza che portano il tocco unico del brand danese anche nella cameretta.

DESIGN

Un altro progetto residenziale dello studio Mapitree

Materiali pregiati e rifiniture di qualità

Top