LAU Clothing, una sintesi di moda e design

Una visione di abbigliamento che va oltre il “segno grafico”

Gioca tanto sulla grafica la collezione LAU SS19, una sorta di studiata riflessione sul concetto di “icona visiva”. Nei differenti capi (t-shirt, vestitini, completi, camicie) il segno grafico diventa la rappresentazione di un'”idea”, non un semplice segno messo lì a caso, ma un “veicolo” chiaro e riconoscibile, e un omaggio alla cultura contemporanea.

Nello stretto rapporto tra forma-colori-materiali vi è il nucleo di tutta la collezione SS19 e della ricerca precedente, che sfiora ovviamente i concetti del Bauhaus, la “Scuola” da cui è nato tutto il Design contemporaneo, e trova riferimenti nei movimenti artistici come lo stile Memphis, e nel forte tentativo di sintetizzare il tutto in forme minimal che che costruiscono l’immaginario onirico e ironico di LAU.

LAU nasce nel 2011 in Italia da un progetto di Lisa Anderlini, designer italiana che nel brand fa convivere con eclettismo la professione di architetto, l’amore per l’arte serigrafica e il fumetto, il suo interesse personale per il magico mondo della matematica, e la sua continua ricerca di forma-materiali-sintesi da adottare.

Trovate tutta la collezione su LAUclothing.com.

Un immaginario pulito e in continua evoluzione stabilisce una connessione essenziale tra l’aspetto dei capi e l’umore di chi li indossa.

Potrebbero Interessarti

TOMMY JEANS X COCA COLA

La capsule è ispirata alla collezione originale 1986 Coca-Cola® Clothes disegnata da Tommy Hilfiger

P448 – Premium sneakers

Quando lo streetwear diventa … di lusso!

Moleskine The Backpack

Moleskine non è solo un taccuino, ma è quotidianità ed espressione creativa. La nuova Backpack collection ne celebra lo spirito, attraverso uno zaino semplice fatto per tutti i giorni.

Ultimi Articoli

GOURMET

INSIEME, ristorante mid-range dinamico Milanese

La cucina di mercato di Federica Caretta e Alessandro Garlando

DESIGN

Milano Design Week 19: gli eventi da segnare in agenda

Settimana piena, ma questa piccola selezione di eventi da non perdere vi faciliterà la scelta di cosa vedere

DESIGN

Eight Heads High by HATO

Lo studio londinese HATO arriva a Milano portando un’installazione che coinvolge i visitatori in una progettazione attiva.

Top