I vini bianchi più freschi da bere in estate

Tutti da bere freddi!

A tavola d’estate, a farla da padrone sono i vini bianchi: ideali per rinfrescarsi da soli o in compagnia, possono essere secchi o frizzanti e vanno serviti sempre molto freddi. Possono andare bene sia per accompagnare la cena che il pranzo, ma anche come aperitivo in un pomeriggio afoso. Quale vino scegliere? Vediamo una selezione dei vini bianchi più amati di sempre.  

Sauvignon Blanc

Il Sauvignon Blanc è originario della Loira ed è immediatamente riconoscibile per il suo caratteristico gusto pungente e aromatico. Splendido per accompagnare i piatti al salmone e le verdure grigliate, il segreto per ottenere un ottimo vino è di raccogliere le uve solo a maturazione. I profumi che è in grado di risvegliare un buon bicchiere di Sauvignon sono unici, come il cappero e il bergamotto, o la banana, quando comincia a maturare. Per assaporarne una delle migliori bottiglie, basta andare nella sezione dedicata al Sauvignon su Tannico, l’enoteca online di vini italiani più grande al mondo. Friuli, Alto Adige, Loira ma anche Nuova Zelanda, sono queste infatti le zone di provenienza delle migliori bottiglie di Sauvignon.

Vermentino

Le origini del Vermentino lo vedono già presente in Spagna intorno al XIV° secolo da dove sembra sia sbarcato in Italia attraverso la Corsica. La sua prima vocazione è Ligure ai due estremi, a Ventimiglia e a Sarzana, da dove pare si sia diffuso in Toscana. Un vitigno ad acino bianco-verde, amante dei climi dove è presente la brezza, prossimi al mare, soleggiati e asciutti. Dal Vermentino si può ottenere un ottimo secco, di colore verdastro, oppure dei deliziosi spumanti e vini dolci, più tendenti all’oro. Ottimo per piatti di pesce e frutti di mare, va bene anche con le carni bianche scottate e i formaggi fermentati.

Ribolla gialla

La Ribolla gialla pare provenga da un vitigno, chiamato Avola, e importato dai Romani in terra friulana durante i primi periodi di espansione territoriale. Ma potrebbe provenire anche dal Robola, già presente nel Fruli, dai tempi delle Repubbliche Marinare. Questo vitigno si presenta sotto parecchie varietà, tra cui la Ribolla di Castel Dobra e la Ribolla Verde, ancora in produzione. Conosciuta nel ‘300 anche in Germania, la Ribolla gialla ama le colline e la maturazione tardiva. Se vinificata in purezza, questa Ribolla è perfetta per essere sorseggiata il pomeriggio in compagnia. 

Chardonnay 

Lo Chardonnay è un vitigno molto popolare, come il suo vino d’altronde, che ha anche la capacità di fare da base a molte tipologie di bianchi estivi. Il suo attaccamento alla terra si rispecchia anche negli aromi forti e intensi, nonostante la sua pigmentazione chiara. Raccolto a maturazione inoltrata questo vino è morbido e mielato, mentre una vendemmia in primizia accentua la sua acidità e la sua capacità di produrre ottimi vini spumanti, come lo Champagne Blanc de Blancs. Un vino che ama invecchiare in barrique per anni, almeno dieci, ed è capace di stupire con mille sapori e gradazioni.

Gewürztraminer

Il Gewürztraminer è letteralmente un Traminer carico di una consistente presenza di spezie aromatiche. La sua zona d’origine è il Termeno, nel Bolzaneto, dove stende le sue radici in un terreno calcareo, che mischia la doppia conformazione argilla e ghiaia. Sembra abbia un’origine alsaziana, dove comunque il Gewürztraminer acquista un’eleganza particolare, ma alligna molto bene anche in sud-America, sia in Argentina che in Cile. Un giallo paglierino con riflessi di un tenue smeraldo, ottimo con il pesce e i crostacei, ma altrettanto adatto ad accompagnare carni speziate e cucina orientale. 

 

 

 

Potrebbero Interessarti

Super Promo Linkem

Avere internet veloce a casa non è mai stato così economico

Design bagno: tutte le variabili da considerare

Una stanza piccola della casa, ma pochi dettagli possono fare la differenza, a partire dalla rubinetteria, e senza dimenticare il posizionamento dei punti luce.

Consigli prima di acquistare forbici per capelli

Alcune informazioni utili per una scelta accurata

Ultimi Articoli

FASHION

adidas Consortium Workshop Gardening

adidas Consortium Workshop è il luogo dove adidas spinge sul lato creativo e tecnico per andare fuori dagli schemi. Il pack “Gardening Club” ne è un esempio.

BAGS

ATPCAL

Quando il design è responsabile

SNEAKERS

adidas Ultraboost 19 : nuove colorazioni

In concomitanza con la campagna globale “Feel The Boost”, a celebrare la scarpa progettata per una nuova era del running e del fitness.

Top