Crocs, un trend informale dal 2002

Piaccia o non piaccia …

Da sempre la moda si propone non solo come espressione estetica di un “sentire comune” più o meno diffuso, ma anche come anticipatrice o addirittura ispiratrice di un atteggiamento condiviso verso le problematiche individuali e della società civile. Un compito svolto talvolta in maniera distratta, altre in modo decisamente più incisivo, al punto da imprimersi in maniera indelebile nell’immaginario collettivo.

Tale attitudine è abbastanza visibile nei capi di vestiario, il cui indirizzo socioculturale è, in genere, immediatamente riconoscibile. Un po’ meno distinguibile risulta essere in oggetti appartenenti al mondo della moda, ma generalmente meno esposti allo sguardo, come ad esempio gli accessori. Mentre le calzature occupano una posizione “mediana”, interpretando a loro volta una sorta di common sense generalizzato, ma senza esasperare i significanti o forzare il messaggio come in alcuni prodotti di punta della haute couture. Ciò malgrado, pur senza urlare, anche le scarpe parlano, e raccontano con dovizia di particolari il tempo cui appartengono e i valori che da esso i loro creatori vogliono distillare.

Inoltre, in misura ancora più cospicua rispetto ai brand di abbigliamento tout court, le calzature hanno dei brand che sono dei veri e propri “ambasciatori” delle tendenze che stanno per affacciarsi sulla scena internazionale. Marchi che hanno come vocazione principale proprio quella di intercettare le variazioni e gli slittamenti dei gusti e dei costumi e di tradurli in prodotti di alto artigianato prima degli altri. Per quanto riguarda gli ultimi anni, uno dei “fari” in tal senso è il marchio Crocs, che con le sue linee di scarpe di alta fattura a prezzi contenuti è riuscito a individuare il bisogno di informalità e disimpegno che si annidava da tempo nelle comunità più attive e numerose di potenziali acquirenti.

È sufficiente dare un’occhiata al vastissimo catalogo Crocs presente su Stileo (che raggruppa in un unico inventario virtuale una molteplicità di punti vendita online, in modo tale da rendere la ricerca più semplice e immediata, e al tempo stesso più esaustiva) per dare una fisionomia più precisa a tale concetto. Informalità per Crocs non significa sciatteria: al contrario, essa sembra definirsi come un sinonimo di pulizia. Linee semplici, colori neutri e tendenzialmente caldi, forme accoglienti e arrotondate che enfatizzano un’idea di comodità. Scarpe quasi tutte basse (anche se qua e là nei modelli femminili fa capolino qualche tacco, seppur non vertiginoso), modelli perlopiù da spiaggia (ma non mancano stivaletti e gambaletti imbottiti), una grande varietà di soluzioni: Crocs sembra proporsi come un esempio di inclusività, che fa della leggerezza delle sue scelte estetiche – talvolta persino “fuori canone”, pur non risultando mai meramente provocatorie – una sorta di marca identitaria indelebile.

Ebbene, cosa intende comunicarci, con i suoi prodotti, un’azienda così attenta a lasciare un segno nel tempo e nei luoghi che attraversa? Probabilmente che quando si parla di ripartenza (perché a questo si fa riferimento, anche per quanto riguarda la moda, dopo due anni di apnea causa pandemia) si parla anche di palingenesi, di rinascita, di ricominciare da zero. Senza sovrastrutture, senza tare ideologiche (o nel caso specifico estetiche), senza sentirsi obbligati a rappresentare un modello o, come accennato prima, un canone, cercando la propria identità anche nel vestire. Qualcuno ha detto che il 2021 è destinato a essere ricordato come l’anno zero della moda: un anno in cui, fatalmente, libertà farà rima con leggerezza.

Potrebbero Interessarti

L’Inter senza Hakimi

Quanto peserà in casa nerazzurra la vendita al PSG del fortissimo quinto di destra?

Come creare degli outfit perfetti a partire dal tuo guardaroba

Una buona pianificazione aiuterà a risolvere tanti drammi last minute

Alcuni consigli per arredare al meglio i tuoi spazi esterni

Ci vuole davvero poco per rendere l’ambiente perfetto per godersi l’aria aperta

Ultimi Articoli

MUSIC

Guarda il video di “Proteggimi dal male” di Dodicianni

Quattro anni dopo, Andrea Dodicianni, in arte Dodicianni, pubblica il suo nuovo EP “Lettere dalla lunga notte”.

MUSIC

Il Locus Festival 2021 è Open-eyed music!

Dal 24 luglio e lungo tutto agosto, nel cuore della Puglia

DESIGN

WOOD-SKIN Fold Panels

L’azienda italiana Wood-Skin lancia una nuova collezione di rivestimenti per parete in legno che giocano con luci e ombre.

Top