8 e Mezzo

L’azienda pugliese ridefinisce il lusso in maniera sostenibile

Che rapporto c’è tra la sostenibilità e il marmo, da sempre considerato come un prodotto di lusso?

Come risostenere e ricreare una nuova vita per un materiale così nobile che ci mette anni e anni per ricrearsi?

Secondo l’azienda pugliese Marmi Azzollini, bastano 8 centimetri e Mezzo. Da questa misura, secondo la loro visione, si può partire per rivalutare un marmo in disuso.

“Dopo tanti diversi tentativi e prove abbiamo individuato le dimensioni ottimali per rendere giustizia alle venature, colori, texture del materiale – ovvero il marmo – con il quale ci confrontiamo tutti i giorni”

Da qui il nome 8 e Mezzo, progetto legato alla rivalutazione del materiale dell’azienda.

“Siamo partiti da un accessorio per la tavola, che è – oltre l’azienda – uno dei nostri luoghi preferiti di confronto e di piacere. Con il Covid molti hanno eliminato le tovaglie e quindi per una mise en place di tutto rispetto abbiamo progettato un poggiaposate (o bacchette) facendo una selezione dei marmi più belli che avevamo in cantiere. Alcuni sono di cave dismesse quindi non si trovano in giro e sono tutti meravigliosi.”

Una curated selection è di tutto rispetto: si passa dalle venature grigio di Arabescato, al meraviglioso Verde Guatemala, elegantissimo Nero Marquinia. Ma anche materiali più funky come l’Albaperla dove i fossili sono presenti su tutta la superficie del poggiaposate oppure la versione bicolor con un match perfetto di due marmi.

Ma non finisce qui. Il nome del progetto è anche un omaggio a film di Fellini e un richiamo alla craftsmanship italiana.

“Oggi più che mai è di vitale importanza conservare quelle abilità che i maestri del mestiere sanno fare. Le maestranze, i trucchi per creare un collante di colore perfetto – per esempio – sono dei tesori di Know How che ci siamo imposti di imparare e arricchire” dicono Antonella e Gianfranco, entrambi coinvolti nell’impresa.

Il progetto – marchio ora anche registrato – non si ferma al poggiaposate.

“Nel corso di questo primo anno, ci siamo divertiti a realizzare anche diversi complementi di arredo: ciotole realizzate in pietra della nostra cava che si possono trovare anche in Masseria Moroseta, Sushi Set combinando diversi marmi, portapenne, poggialibri e anche un progetto dedicato con una galleria d’arte a Cesena chiamata Bluklein. Non ultimi poi tutti gli svuotatasche con le capsule collection realizzate con marmi che non si trovano più”

L’attenzione per questo progetto è stata volta sia al recupero e rispetto del materiale e sia a creare qualcosa di unico. Con 8 centimetri e Mezzo (per iniziare) si possono rendere i pezzi veramente tutti diversi, come se fossero delle opere d’arte, volte a comunicare anche la grande passione per la materia. Come loro dicono:

“Questo non è un pezzo di pietra, questo è un 8 e Mezzo!”

Giungono voci che i prossimi step di produzione guarderanno all’arredamento e partnership anche internazionali. Tutto un work in progress. Basta seguire il loro Instagram @8_emezzo per essere aggiornati e nel caso ordinare un 8 e Mezzo.

Photo Credit: Niki Di Corrato e Courtesy of Marmi Azzollini .

Styling: Marmi Azzollini

Potrebbero Interessarti

Le borse modulari Packbags

Possono essere facilmente assemblate o smontate seguendo lo stile del consumatore

Le biciclette Banwood

Design contemporaneo con un tocco di fascino retrò, influenzato dal design scandinavo

I gonfiabili di Petites Pommes

Per chi non subisce il fascino di accessori logati ed enormi fenicotteri, un prodotto sobrio e senza tempo

Ultimi Articoli

FASHION

Lässig, casual e sostenibile

Stile e praticità nelle borse/zaini per le mamme

FASHION

Il Christmas pack di AW LAB

…e arriva anche la Canzone di Natale interpretata da Jasley

FASHION

Bottega Burro Studio

Un nuovo pop-up a Milano

Top