Carta da parati degli anni 70: dal vintage alla modernità

Scopri la magia del brand Carta da parati degli anni 70, nato per caso ma diventato un’icona di stile retrò rivisitato.

Nato per caso, come molte idee brillanti, il brand Carta da parati degli anni 70 ha trovato la sua origine in un desiderio nostalgico di riscoprire lo spirito retrò delle decorazioni murali degli anni passati. La storia inizia con una semplice ricerca di rotoli di carta da parati vintage che adornavano le pareti dell’infanzia dei fondatori. Scoperti alcuni rotoli in eccesso nel magazzino di un vecchio rivenditore, l’idea di rivenderli online è stata la scintilla che ha dato vita a un fenomeno.

Il successo è stato immediato: i rotoli sono stati acquistati in pochi minuti e le richieste non facevano che aumentare. Da qui l’illuminante intuizione: perché non creare una nuova generazione di carte da parati, fondendo design vintage autentici con materiali moderni e gli elevati standard tedeschi di qualità e sicurezza?

Nel 2003 è stato lanciato il primo catalogo, un assortimento che ha immediatamente catturato l’attenzione degli esperti del settore e dei visitatori di una fiera a New York. Prima che i grandi produttori di carte da parati si rendessero conto, Carta da parati degli anni 70 aveva già rivoluzionato la rinascita dei modelli degli anni Settanta. Da allora, l’azienda ha espanso la sua gamma, includendo una selezione delle migliori carte da parati disponibili al mondo, collaborando con produttori europei di lunga data, stilisti emergenti e case di moda consolidate.

Ogni carta da parati nel loro negozio online viene selezionata attentamente da un piccolo team di esperti con decenni di esperienza nel settore. In un mercato saturo di migliaia di modelli, Carta da parati degli anni 70 si distingue per una selezione mirata e di buon gusto delle tendenze attuali. Questo impegno si traduce in spedizioni rapide, spesso nello stesso giorno dell’ordine, un servizio che i clienti apprezzano particolarmente.

Il nome stesso del brand riflette l’amore per l’epoca d’oro della carta da parati, quando i designer si lasciavano ispirare dall’immaginazione, creando modelli audaci e innovativi. Ma la passione di Carta da parati degli anni 70 non si ferma al design retrò; abbraccia lo spirito pionieristico di quegli anni, rimanendo sempre all’avanguardia delle nuove tendenze.

Una delle caratteristiche più apprezzate dell’azienda è la comunità che ha creato nel corso degli anni. Clienti provenienti da tutto il mondo inviano foto dei loro progetti di ristrutturazione, creando un ambiente di ispirazione reciproca e amicizia. L’azienda si impegna a soddisfare le esigenze dei clienti, offrendo consigli e prendendo in considerazione i loro feedback e suggerimenti.

Ma Carta da parati degli anni 70 non è solo un brand attento al design e alla comunità; è anche consapevole delle proprie responsabilità verso l’ambiente e la società. Si impegna per la sostenibilità e l’etica nei propri processi produttivi e lavora solo con fornitori fidati che rispettano gli stessi standard elevati.

Il percorso inizia con una scelta oculata dei fornitori, preferendo collaborazioni a lungo termine basate sulla fiducia e sull’adesione a rigorosi standard ambientali ed etici. Questo impegno si traduce in una produzione responsabile e di qualità, che rispetta l’ambiente e la comunità.

Nel catalogo spicca di sicuro Veruso Lino, una delle prime carte da parati completamente compostabili, composta interamente da materie prime vegetali, con un metodo innovativo di infeltrimento tramite aghi e fibratura ad acqua senza l’uso di agenti leganti tradizionali. Il risultato è una carta da parati di alta qualità, estremamente robusta e piacevole al tatto, con una tonalità naturale calda e neutra. Fino ad ora, le carte da parati presentavano fibre sintetiche, coloranti industriali, o residui di collanti che rendevano il riciclaggio difficile. La carta da parati Veruso Lino offre una soluzione sostenibile, con un ciclo biologico che consente il riciclo e il riutilizzo delle materie prime. Composta per il 65% da lino e per il 35% da viscosa, entrambi materiali naturali e compostabili, questa carta da parati offre anche caratteristiche funzionali eccezionali. Infatti, è fonoassorbente e termoisolante, garantendo un ambiente confortevole e silenzioso.

In sintesi, Carta da parati degli anni 70 non è solo un brand di carte da parati; è un connubio tra passato e presente, tra nostalgia e innovazione, tra comunità e responsabilità. Con un occhio al passato e uno al futuro, l’azienda continua a stupire e a ispirare appassionati di design di tutto il mondo. Scopri tutto il catalogo sul loro sito ufficiale.

Potrebbero Interessarti

Piani a induzione con cappa integrata vs. Soluzioni separate

Quando si progetta o si rinnova una cucina, la scelta del piano cottura e della cappa aspirante è cruciale

Lo studio di design thailandese Mepitree svela il suo nuovo progetto

La residenza accentua il contrasto tra gli elementi maschili e femminili

Ultimi Articoli

FASHION

The Campamento SS24: Moda Sostenibile che Ispira e Unisce

“All That Breathes”, rende omaggio alla natura con capi unisex e sostenibili ispirati a figure iconiche come Jacques Cousteau e Jane Goodall.

INTERIORS

Mue Mue Trasforma la Tua Casa in un Nido Felice

Arredamento moderno e funzionale per spazi domestici accoglienti e sicuri.

DESIGN

I palloni da basket artistici di Comrade Berlin

Quando lo spirito del gioco si mixa con l’eleganza dell’espressione artistica

Top