POLKADOT MAG #02

La terza edizione di Polkadot Mag vi propone un nuovo itinerario geo-creativo: dall’arte contemporanea cinese al cibo a stelle e strisce facendo un stop-over nel vecchio continente per dell’ottima grafica il tutto condito da un’accurata scelta musicale. Pillole stimolanti, da mettere in tasca. Lo abbiamo presentato a Milano, durante la Design Week, ospiti degli amici di Laundry. Tra musica e assenzio gentilmente offerto da Pernod Ricard in tantissimi sono passati a salutarci e a prendere una copia del mag. Ora cercate la vostra a Milano, Roma, Torino e Bari.

“Ce l’abbiamo fatta anche questa volta? Sì, sì. Però è dura eh? Eh sì. Ma quando passa la crisi? Mahh, chi lo sa! E se non passa? Passa Passa!”

Ottimismo, sì perchè quello non guasta mai, anzi è il motore diesel d’emergenza. Ed è all’insegna dell’ottimismo che Polkadot continua a lavorare a questo esperimento editoriale che si concretizza ancora una volta in forma cartacea.

La terza edizione di Polkadot Mag vi propone un nuovo itinerario geo-creativo: dall’arte contemporanea cinese al cibo a stelle e strisce facendo un stop-over nel vecchio continente per dell’ottima grafica il tutto condito da un’accurata scelta musicale. Pillole stimolanti, da mettere in tasca. Lo abbiamo presentato a Milano, durante la Design Week, ospiti degli amici di Laundry. Tra musica e assenzio gentilmente offerto da Pernod Ricard in tantissimi sono passati a salutarci e a prendere una copia del mag. Ora cercate la vostra a Milano, Roma, Torino e Bari.


Video realizzato da Lorenzo Fodarella

POLKADOT MAG – ISSUE N° 02 * Aprile 2012 *
Design: Studio Nendo, Sutro Bike | Moda: Leitmotiv, Aroma30 | Luoghi: Tizzys |Grafica: Leslie David, Leftloft | Twitterintervista: Crap is good | Musica: Vadoinmessico, Breton, Lo Stato Sociale| Fotografia: Sarah Faraday | Illustrazione: Robert Samuel Hanson, Francesco Bongiorni | Food Design: Y Up | Arte: Animamix | Viaggi: Bruxelles | Poesia: Raffaele Siniscalco | Guest Editor: Lorenzo Mapelli
Cover: Francesco Bongiorni
Illustrazioni: Pietro Mazza, Benedetta Sala, Dario Verrengia

sfogliadownload pdf

POTREBBERO INTERESSARTI