PHōTOSGRAPHÉ // LUCEA SPINELLI

lucea spinelli the conversation

La fotografia è il processo di disegnare con la luce, come suggerisce la sua etimologia: un composto delle parole greche φωτός (foto) “luce” e γραφή (graphe) “rappresentazione per mezzo di linee” o “disegno”.
Come un occhio umano, la fotocamera riceve impressioni di luce riflessa dal mondo che ci circonda. Quando si effettuano lunghe esposizioni, la pellicola diventa una tela. Finché l’otturatore è aperto si permette alla luce di agire come vernice.

Nel suo progetto phōtosgraphé, la fotografa newyorkese Lucea Spinelli distilla il corso del tempo in singole immagine fotografiche, che vengono montate in stop-motion. Questo processo ha in sé la capacità di rispecchiare la realtà e allo stesso tempo di sospenderla.

“Non ho mai studiato fotografia ufficialmente, il mio rapporto con il mezzo non ha mai cessato di avere un fascino infantile”. Per questo ad interessare ed emozionare maggiormente Lucea sono le forme sfocate o le striature di colore causate dal movimento di luce, quegli “incidenti” che vengono considerati errori fotografici dalla maggior parte delle persone.
Mettere le immagini in una sequenza ha permesso di portare questi incidenti alla vita, utilizzando un mezzo che imita la realtà. Il processo assomiglia a una sorta di performance artistica effettuata al buio.

“Lo studio della filosofia mi ha fornito i mezzi per capire che esistono reami di coscienza fuori della nostra percezione. Vedo i sogni, gli spiriti e le interpretazioni del divino come derivanti da questi regni. E’ questo che guida la mia esplorazione creativa.”
I flussi di luce sembrano, infatti, rappresentare un’energia, uno spirito, qualcosa che supera la nostra percezione visiva.


lucea spinelli arches

lucea spinelli isle

lucea spinelli bench

lucea spinelli stars r ain


all images © Lucea Spinelli

POTREBBERO INTERESSARTI
5 Responses
  1. I’ll right away grab your rss feed as I can’t in finding your e-mail subscription hyperlink or e-newsletter service. Do you have any? Kindly let me recognize so that I could subscribe. Thanks.

  2. Haha my favourite part of this post is the crazy guy and his idea of "capes". I think people like fashion a lot more than they think they do: it's always interesting when someone looks different. Just by the by, you look trés pretty and it's a lovely outfit.

  3. All good comments. I agree with Leela, people do not make buying decisions based on names. But people make ‘contact decisions’ often on the spur of the moment (the instance I gave being one of those). The buying cycle begins with contact and as business owners we need to make that contact effortless. Thanks for letting me in on your conversation over here.

  4. cesar marques da rosa comentou em 8 de outubro de 2009 às 20:57. aii esses pinceiss sao incriveiss mto bomsss mais segundo a mac do morumbi shoopp o 168 saiu de linha ….e nao sera mais fabricadoo..como assimm o melhor pincel de blush ever…..aiiii senhoraa macc num podeee