farms market – un futuro quanto mai scontato

Da New York a San Francisco, da Sidney a Tokyo, da Milano a Vancouver si sta delineando nelle città di tutto il mondo una nuova tendenza che poi in realtà […]

farms market – un futuro quanto mai scontato

Da New York a San Francisco, da Sidney a Tokyo, da Milano a Vancouver si sta delineando nelle città di tutto il mondo una nuova tendenza che poi in realtà tanto nuova non lo è, ovvero la ricerca sempre più curata dei prodotti alimentari genuini, di quei prodotti di cui sappiamo la precisa provenienza e il determinato trattamento. Stiamo parlando dei Farm Market ovvero di quei luoghi, di quei mercati in cui si va per comprare quei prodotti che vengono dagli orti dei contadini, sì di quei prodotti che la terra ci offre, ci dona, nei determinati periodi dell’anno, di quegli animali allevati con passione, senza prodotti chimici alcuni, e di cui, che piaccia o no, il nostro organismo orientativamente si deve cibare. Una tendenza, che si trova probabilmente sulla cresta dell’onda grazie anche alle passioni mostrate dalla First Lady Michelle, moglie di Obama, che si è fatta più volte ritrarre mentre cura il suo orticello all’interno della Casa Bianca. Quindi un ritorno al passato, o forse meglio dire un ritorno al futuro, sì perché se non torniamo ad avere certi valori e continuiamo con il trascurare i cicli naturali, gli organismi impazziscono, quindi un ritorno alle tradizioni ed ai valori del passato per vivere un futuro migliore più sano e sicuramente più genuino.

Marco Provinciali

Marco Provinciali [per gli amici “Plinio”]
si forma accademicamente tra Firenze e Barcellona.
Al termine di un percorso di studi scientifici
non vuol più sentir parlare di formule matematiche
e si getta in un campo di studi umanistici
che lo portano prima a laurearsi in giornalismo
e poi a specializzarsi nel settore delle
pubbliche relazioni.
Il campo della comunicazione è un campo che conosce bene e nel quale nonostante la giovane età vanta una notevole esperienza maturata collaborando da prima alla comunicazione di eventi teatrali e dopo con marchi di prestigio internazionale come D.A.T.E. e Hugo Boss. Il giornalismo free-lance è una sua passione per questo da sempre cerca contatti per collaborare, attualmente è inserito nella categoria Border-line della prestigiosa rivista <BMM.
Sentendosi più cittadino del mondo
che non di una nazione o di un paese, è sempre con la valigia in mano pronto a nuove esperienze e nuovi traguardi.

Potrebbero Interessarti

Stay for breakfast

Tutti abbiamo un rituale mattutino, ricco di dettagli e differenze. Il libro edito da Gestalten presenta idee di colazione per un mix di occasioni.

MAGICA PARIGI

POSTI E CONSIGLI IMPRESCINDIBILI CON CUI VIVERE E GODERE UN (LUNGO) WEEK-END NELLA VILLE LUMIÈRE.

Ultimi Articoli

DESIGN

Gli allegri accessori Done By Deer

La modernità del design scandinavo applicata al mondo dei più piccoli

ARTS

Q-ART code di Moaconcept

Un inedito progetto NFT per supportare gli artisti emergenti

DESIGN

Bloomingville MINI

Colori pastello e materiali di tendenza che portano il tocco unico del brand danese anche nella cameretta.

Top