Raffaele Fiorella e i suoi micro mondi

La percezione visiva, filtrata dalla retina, ci restituisce le immagini che il nostro occhio cattura dalla realtà e che restituisce alla nostra coscienza. Ecco che il mondo si trasforma in […]

Raffaele Fiorella e i suoi micro mondi

La percezione visiva, filtrata dalla retina, ci restituisce le immagini che il nostro occhio cattura dalla realtà e che restituisce alla nostra coscienza. Ecco che il mondo si trasforma in un enigma dove tutto ciò che osserviamo si colloca tra Realtà e Verità. Il territorio dell’illusione viene battuto da un giovane artista pugliese, Raffaele Fiorella (attualmente esposto tra gli stand di Affordable Art Fair Milano e nella collettiva “Sud Generation” presso il Museo Pino Pascali di Polignano a Mare),  il quale ci invita ad abbandonare il nostro punto di vista costringendoci in diverse prospettive aperte su micro-mondi ribaltati. Sagome, ombre e silhouette animano i suoi video come soggetti autonomi e dimenticati, riconquistando la propria entità solo attraverso il gesto visivo del riguardante. L’identità singola delle figure protagoniste si insinua nell’identità collettiva e voyeuristica del pubblico che, catturato e nello stesso tempo respinto dalla scena, sembra essere ignorato. “Strana immagine è la tua, disse, e strani sono quei prigionieri. Somigliano a noi! Credi che tali persone possano vedere, anzitutto di sé e dei compagni, altro se non le ombre proiettate dal fuoco sulla parete della caverna che sta loro di fronte?”… scrisse Platone.

Federica Sfregola

Da piccola sognava di diventare un'archeologa, ma molto presto ha capito che il "vecchio" non faceva per lei. L'arte, invece, le è rimasta tra le vene. Appassionata di creatività, trascorre troppo tempo a navigare nel web cercando novità (artistiche, musicali, cinematografiche, modaiole) ascoltando SOLO musica indipendente. Le piace il decollo degli aerei, la luce che filtra tra i rami degli alberi e gli Arcade Fire. Non le piace chi la chiama "cara", il disordine e la parola "ormai".

Potrebbero Interessarti

Caleidoscopica, l’arte di Olimpia Zagnoli

Il libro accompagna l’omonima mostra personale dell’artista, curata da Melania Gazzotti, presso i Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia

Be a rainbow maker for someone else

Meno di una settimana di tempo e la propria sede a disposizione. Questi i termini della call dedicata ai makers, lanciata da GAS sui social per supportare i talenti.

Little People Big Dreams

La collana di monografie per scoprire i sogni dei bambini che fanno di tutto per realizzarli

Ultimi Articoli

DESIGN

Design Letters, la storia dietro una semplice idea

Il sogno, diventato business, di Mette Thomsen

DESIGN

Moooi Hortensia Armchair

Nata da un progetto digitale, la nuova poltrona di Moooi è diventata reale ed è stata presentata a Milano.

KIDS

ooh noo, pensata in Europa, prodotta in Slovenia

Tradizione artigianale per una ampia collezione di giochi in legno e tessili per la casa

Top