A cena con uno chef

Avete mai desiderato di infilarvi furtivamente nella cucina di un ristorante? Reality show e programmi tv ci hanno aperto da tempo le porte di questi templi (almeno per chi di […]

Avete mai desiderato di infilarvi furtivamente nella cucina di un ristorante? Reality show e programmi tv ci hanno aperto da tempo le porte di questi templi (almeno per chi di cucina è davvero un amateur) ma chi ha mai immaginato di indossare un grembiule e cimentarsi in creazioni culinarie affiancato da uno chef professionista, di quelli tutto barba e sorrisi? Pochi giorni fa ho avuto il piacere di partecipare, grazie a Emozione3, in prima persona ad un’esperienza gastronomica dove aspiranti cuochi si misurano con la preparazione collettiva di piatti da nouvelle cousine sotto la supervisione del masterchef Gualtiero Villa. In un locale a vista affacciato direttamente sulla strada, noi allievi siamo dei veri e propri attori che si muovono in un set fatto di fornelli, spezie e pentoloni. L’ambiente informale e la giovialità della nostra guida ci introducono alla lezione di cucina di Teatro 7 Lab di Milano, scuola di cucina nata nel 2005 come prima realtà didattico-conviviale in Italia.

Tutto parte dagli ingredienti: verdure, pesce, tapioca e mandorle comprati “sottocasa”, rielaborati e lavorati seguendo i famosi trucchi del mestiere. Ho imparato dunque che un buon brodo per risotto può ospitare del vino nella sua cottura, che si può preparare un caviale fatto-in-casa con tapioca e nero di seppia e che la sac à poche prevede una particolare impugnatura (questo il momento che ha suscitato maggiori dubbi tra noi inesperti).

Sorseggiando del buon vino e discorrendo dei segreti più reconditi della cucina tradizionale, il tempo è volato. La collaborazione e la convivialità di questo incontro hanno reso piacevole l’apprendimento e chissà se tra pochi giorni il mio pranzo di Natale avrà lo stesso successo!


Bianco di seppia al caviale nero di tapioca e rosso di salmone


Risotto ai frutti di mare e scaglie di bottarga di muggine


Pescatrice scottata al limone di Sorrento e crema di mandorle


Biscottini al cocco e cioccolato

Partecipa qui al contest di Emozione3 e vinci la tua esperienza!

[nggallery id=33]

Federica Sfregola

Da piccola sognava di diventare un'archeologa, ma molto presto ha capito che il "vecchio" non faceva per lei. L'arte, invece, le è rimasta tra le vene. Appassionata di creatività, trascorre troppo tempo a navigare nel web cercando novità (artistiche, musicali, cinematografiche, modaiole) ascoltando SOLO musica indipendente. Le piace il decollo degli aerei, la luce che filtra tra i rami degli alberi e gli Arcade Fire. Non le piace chi la chiama "cara", il disordine e la parola "ormai".

One thought on “A cena con uno chef”

Comments are closed.

Potrebbero Interessarti

Stay for breakfast

Tutti abbiamo un rituale mattutino, ricco di dettagli e differenze. Il libro edito da Gestalten presenta idee di colazione per un mix di occasioni.

MAGICA PARIGI

POSTI E CONSIGLI IMPRESCINDIBILI CON CUI VIVERE E GODERE UN (LUNGO) WEEK-END NELLA VILLE LUMIÈRE.

Ultimi Articoli

MUSIC

Guarda il video di “Proteggimi dal male” di Dodicianni

Quattro anni dopo, Andrea Dodicianni, in arte Dodicianni, pubblica il suo nuovo EP “Lettere dalla lunga notte”.

MUSIC

Il Locus Festival 2021 è Open-eyed music!

Dal 24 luglio e lungo tutto agosto, nel cuore della Puglia

DESIGN

WOOD-SKIN Fold Panels

L’azienda italiana Wood-Skin lancia una nuova collezione di rivestimenti per parete in legno che giocano con luci e ombre.

Top