Patchbox Project. Dal digital allo spazio fisico

I social network hanno fatto scuola. Immagini creative vengono messe in share dagli utenti fino a formare una nuova classe di curatori che, privi di “intenzione”, costruiscono mostre d’arte virtuali […]

I social network hanno fatto scuola. Immagini creative vengono messe in share dagli utenti fino a formare una nuova classe di curatori che, privi di “intenzione”, costruiscono mostre d’arte virtuali secondo una logica tutta personale.
Ma quando sono i curatori accreditati ad utilizzare il mondo digital per fare ricerca e per catalogare il meglio della creatività sul web? E’ ciò che è stato realizzato dai ragazzi di elsewhere factory per il CARGO di Roma. Patchbox Project riunisce, in formato stampa, i lavori di più di 50 artisti internazionali chiamati a inviare in formato digitale i loro pezzi e successivamente stampati, numerati e timbrati per l’esposizione e la vendita. Il pubblico potrà acquistare i lavori al prezzo simbolico di 10€ e in questo modo permettere il ri-allestimento continuo dello spazio per tre mesi (17 maggio-17 agosto). Di nuovo sul web, la sostituzione dei pezzi sarà costantemente monitorata attraverso il sito del progetto e le pagine social network di CARGO e elsewhere factory. Da tenere d’occhio!

Federica Sfregola

Da piccola sognava di diventare un'archeologa, ma molto presto ha capito che il "vecchio" non faceva per lei. L'arte, invece, le è rimasta tra le vene. Appassionata di creatività, trascorre troppo tempo a navigare nel web cercando novità (artistiche, musicali, cinematografiche, modaiole) ascoltando SOLO musica indipendente. Le piace il decollo degli aerei, la luce che filtra tra i rami degli alberi e gli Arcade Fire. Non le piace chi la chiama "cara", il disordine e la parola "ormai".

One thought on “Patchbox Project. Dal digital allo spazio fisico”

Comments are closed.

Potrebbero Interessarti

Il mondo incantato dei vetri di Pierre Rosenberg

Un favoloso destino per una straordinaria collezione, tra Venezia e Parigi

Caleidoscopica, l’arte di Olimpia Zagnoli

Il libro accompagna l’omonima mostra personale dell’artista, curata da Melania Gazzotti, presso i Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia

Be a rainbow maker for someone else

Meno di una settimana di tempo e la propria sede a disposizione. Questi i termini della call dedicata ai makers, lanciata da GAS sui social per supportare i talenti.

Ultimi Articoli

DESIGN

Riccio Caprese

Arte, design, e un pizzico di Capri

DESIGN

Il design scandinavo di UMAGE

Si ispirano alla natura, alle sue linee organiche, e all’armonia che si trova nei paesaggi nordici

DESIGN

Arredamento casa. I trend del 2021

Alcune idee per dare un tocco originale agli ambienti

Top