Preston Bus Station e la brutta (?) architettura

Dopo diverse controversie, il governo britannico ha deciso di salvaguardare dalla demolizione uno dei simboli dell’architettura brutalista – la stazione dei bus di Preston, più volte a rischio perché inserita […]

Dopo diverse controversie, il governo britannico ha deciso di salvaguardare dalla demolizione uno dei simboli dell’architettura brutalista – la stazione dei bus di Preston, più volte a rischio perché inserita in un piano di rigenerazione urbana che ne avrebbe previsto la scomparsa. La campagna di salvaguardia, protetta da grandi firme dell’architettura come Richard Rogers e dal Royal Institute of British Architects, ha dunque avuto successo, scontentando però gli amministratori locali, che denunciano l’inefficienza del monolite progettato da Keith Ingham e Charles Wilson nel 1960.

Anche in Italia abbiamo qualche esempio simile, come la Torre Velasca a Milano.

Quali sono le “brutture” architettoniche che proprio non vorreste vedere abbattute?


In questo video, Reinier de Graaf di OMA parla della scuola di Pimlico, abbattuta nel 2011.

Gianvito Fanelli

Pugliese, vivo a Milano. Sono un designer e mi occupo principalmente di comunicazione ed eventi. Mi piace la musica.

I come from Puglia, but I live in Milan. I'm a designer and I mainly work in the communication and events fields. I like music.

Potrebbero Interessarti

La collezione Dedar all’interno di Casa La Scala

Il capolavoro neo-brutalista dell’architetto Vittoriano Viganò

Case di legno per ogni stile e design

Un nuovo concetto di edilizia sostenibile e accogliente

3D Housing 05

100mq nel cuore di Milano, una casa realizzata in soli 7 giorni con tecnologie di 3D printing all’avanguardia.

Ultimi Articoli

MUSIC

Guarda il video di “Proteggimi dal male” di Dodicianni

Quattro anni dopo, Andrea Dodicianni, in arte Dodicianni, pubblica il suo nuovo EP “Lettere dalla lunga notte”.

MUSIC

Il Locus Festival 2021 è Open-eyed music!

Dal 24 luglio e lungo tutto agosto, nel cuore della Puglia

DESIGN

WOOD-SKIN Fold Panels

L’azienda italiana Wood-Skin lancia una nuova collezione di rivestimenti per parete in legno che giocano con luci e ombre.

Top