Eleva Festival 2.0 Report

Dal 13 al 20 Settembre 2014 a Reggio Emilia si è respirata aria di nuovo, di cambiamento di una cosa realizzata finalmente come si deve. Era aria di ELEVA FESTIVAL! […]

Dal 13 al 20 Settembre 2014 a Reggio Emilia si è respirata aria di nuovo, di cambiamento di una cosa realizzata finalmente come si deve. Era aria di ELEVA FESTIVAL!

Che cos’è ELEVA? Nient’altro che musica elettronica, workshop e contenuti visivi in location evocative. Le risorse dedicate alla musica in Eleva Festival, sono sicuramente state le più ingenti. Concerti live, djset, artisti nazionale ed internazionali, hanno reso il programma del festival vario e strutturato con una logica tendenzialmente crescente. Sono stati 4 i meeting che hanno composto il festival: verde, giallo, rosso e blu.

Il meeting verde è stato l’evento inaugurale ai chiostri San Pietro e ha potuto contare su nomi come Eddie C , GodBlessComputers e Silvie Loto.

Al meeting rosso stupenda performance live di Machweo con l’intera band al suo fianco nella bellissima location della centrale elettrica diroccata.

Gli ultimi appuntamenti sono stati i meeting rosso e blu, entrambi il 20 Settembre, che hanno appoggiato le proprie basi musicali su nomi come David August, No Regular PlayCasa Del Mirto live, Bassa Clan (Fabrizio Maurizi e Dino Angioletti),Yakamoto Kotzuga live e per finire Ryan Elliot.

Tutti gli artisti che hanno partecipato al festival si sono dimostrati talentuosi, moderni e disponibili, e questi aspetti hanno contribuito a ridurre la distanza con il pubblico, sviluppando contesti a misura d’uomo. Ciò che rimane dopo un evento del genere, è sicuramente la sensazione che qualcosa di magico sia nato e sia rimasto in tutte le location, ma non è possibile misurare il livello di questa magia. Ciò che però è sicuramente misurabile sono le 52 ore di musica live e dj set che sono state suonate e i 9000 partecipanti che hanno preso parte ad Eleva durante i 4 meeting!

Se volete saperne di più vi consiglio di andare a visitare il sito di Eleva e i relativi canali social e badate bene a non confondere un festival di musica elettronica con una serata in discoteca… commettereste un grosso errore!

 

 

 

 

Alessandro Davolio

Appassionato di moda e design combatto contro la nebbia della pianura Padana tutti i giorni.
Amore incontrollato per sneakers e tee shirt.
Social addicted fin dal passeggino.

alessandro.davolio@polkadot.it

Potrebbero Interessarti

AW LAB STYLE ACADEMY POWERED BY ADIDAS ORIGINALS

4 masterclass per mostrare il proprio stile e la propria creatività

#REDENTORE2019

Storia e Suggestioni per la festa più spettacolare dell’Estate: il Redentore di Venezia. Swatch in laguna rinnova il suo legame con la Biennale.

Fuck Normality 2019

Fuck Normality nasce in Salento e da qualche anno ormai ha il suo epicentro al Sudestudio di Guagnano, studio di registrazione immerso fra gli ulivi secolari.

Ultimi Articoli

KIDS

Kindsgut, giocattoli attraenti e di valore educativo

Pensati per l’infanzia, il periodo più prezioso della vita

KIDS

Pinch Toys, giocattoli eco-friendly

Fatti per durare nel tempo, morbidi e leggeri al tatto, e con il profumo del legno appena raccolto nei boschi della Croazia

KIDS

The Birth Poster

Una serie di illustrazioni in scala 1:1 per celebrare la nascita di una nuova vita in modo originale

Top