Caribou: unica data italiana al Magnolia di Milano

L’evento FB ufficiale conta più di 11mila partecipanti, il suo ultimo disco è stato uno dei più apprezzati ed amati del 2014 e il suo primo estratto “Can’t do without […]

L’evento FB ufficiale conta più di 11mila partecipanti, il suo ultimo disco è stato uno dei più apprezzati ed amati del 2014 e il suo primo estratto “Can’t do without you” una delle tracce più ascoltate e significative del suo ultimo lavoro. Stiamo parlando di Daniel Victor Snaith, in arte Caribou, che, sotto gli pseudonimi di Manitoba prima e Daphni poi, ci fa ballare e viaggiare con i suoi synth e ritmi garage da oltre 15 anni.

Dopo due anni di pausa dalla sua ultima produzione “Jiaolong” come Daphni, ad ottobre 2014 viene pubblicato su City Slang il singolo “Our Love”, che ha dimostrato la svolta decisamente soulful dance dell’artista canadese, frutto anche del featuring di Jessy Lanza, del compositore Owen Pallett e del mixing di David Wrench.

Venerdì 28 maggio, elita milano, in collaborazione con Circolo Magnolia, Le Cannibale e 3D / DNA DANCE DEPARTMENT, ospita Caribou sul prato verde dell’unico dancefloor estivo milanese, quello del Magnolia appunto, per la sua unica data italiana. Un live che è già in giro da un po’ e che ha raccolto ottime impressioni: grande spazio all’ultima fatica, ma anche tanti pezzi storici riarrangiati in maniera decisamente esplosiva, anche grazie al contributo dei tanti musicisti al seguito di Caribou.

Un esempio:

Anche se il sole balbetta un po’, è il momento di fare switch on sul mood estivo e garantirsi un metro quadro di spazio al Magnolia. Gli early bird sono terminati da tempo, ma le prevendite sono ancora aperte su MailTicket.

Nell’attesa, preparate lo zaino e ondeggiate con il remix di “Can’t Do Without You” realizzato da Tale of Us e Mano Le Tough.

Potrebbero Interessarti

AW LAB STYLE ACADEMY POWERED BY ADIDAS ORIGINALS

4 masterclass per mostrare il proprio stile e la propria creatività

#REDENTORE2019

Storia e Suggestioni per la festa più spettacolare dell’Estate: il Redentore di Venezia. Swatch in laguna rinnova il suo legame con la Biennale.

Fuck Normality 2019

Fuck Normality nasce in Salento e da qualche anno ormai ha il suo epicentro al Sudestudio di Guagnano, studio di registrazione immerso fra gli ulivi secolari.

Ultimi Articoli

TECH

Nuovi colori per i Beats Studio Buds

Gli auricolari true wireless perfetti per la bella stagione

FASHION

Views of Mount Kilimanjaro, la nuova collezione di Mini Rodini

L’ispirazione per la primavera/estate è il maestoso monte Kilimanjaro, gli animali che vivono con la montagna come sfondo, e la flora sorprendente che lo circonda.

FASHION

Le sneakers sostenibili Victoria

Tessuti ecologici e una palette di colori pastello per la primavera/estate

Top