Nike THE NATURE OF MOTION

Il movimento è sicuramente uno di quei concetti che associamo a Nike. Non solo perché i prodotti del “baffo” ci accompagnano nello sport e nel nostro tran tran quotidiano, ma […]

Il movimento è sicuramente uno di quei concetti che associamo a Nike. Non solo perché i prodotti del “baffo” ci accompagnano nello sport e nel nostro tran tran quotidiano, ma anche perché la ricerca nel campo del design è sempre rivolta al futuro e in costante evoluzione. Questo il tema del progetto “The Nature of Motion” presentato da Nike per il Salone del Mobile di Milano in via Orobia 15, declinato secondo la visione di dieci designer contemporanei che si sono uniti all’azienda di Oregon per creare concept più astratti e prodotti più concreti che fanno uso di alcuni materiali unici di Nike.

02-THE_NATURE_OF_MOTION_55321
33-COURTYARD_8197_55352
Drone_01_55348
Drone_02_55350

Lindsey Adelman è una designer americana le cui creazioni sono influenzate dalle forme presenti in natura e dalla tensione visiva che si ottiene miscelando vetro soffiato a mano ed elementi metallici a macchina. La sua è un’installazione luminosa che si ispira al movimento invisibile della natura.

16-LINDSEY_ADELMAN_7696_55335

Enrica Cavarzan e Marco Zavagno sono i fondatori di Zaven, uno studio che opera fra comunicazione, design e arte. Le loro lampade, di dimensioni generose, sono dotate di diffusori realizzati in Nike Flyknit. La loroinstallazione si ispira alla bellezza di un atleta in movimento.

18-ZAVEN_7637_55337
19-ZAVEN_DETAIL_7935_55338

Martino Gamper è un designer italiano di stanza a Londra; conosciuto ai più per le sue autoproduzioni, il suo è un approccio concreto dedito al ritulizzo dei materiali, sia allo stato grezzo che lavorato. Per The Nature of Motion Gamper ha realizzato una collezione di tamburi utilizzando Nike Flyknit fissato, con dei lacci di scarpe, su telai laminati compensati.

08-MARTINO_GAMPER_7676_55329
09-MARTINO_GAMPER_DETAIL_7883_55330

Max Lamb è uno dei designer britannici più noti nel mondo; la sua installazione surreale è composta da blocchi di alluminio pesante, marmo e polistirolo che levitano su un campo di area compressa, facendoli muovere con tocchi leggeri e sfidando la legge di gravità.

13-MAX_LAMB_DETAIL_8057_55333

L’architetto americano Greg Lynn ama sperimentare con le tecnologie più avanzate di produzione. La sua sedia intelligente, costruita in fibra di carbonio composito e alluminio, utilizza sensori per misurare la temperatura corporea di chi ci si siede sopra. Così, un atleta può riscaldarsi o raffreddare tra i periodi di attività fisica senza subire sbalzi dannosi.

14-GREG_LYNN_7718_55334
15-GREG_LYNN_DETAIL_7927_55331

Bertjan Pot è un designer tedesco che ama sperimentare con materiali, tecniche, strutture, pattern e colori; la sua serie di resting pod è fornita di ruote; il rivestimento interno di tubi interni di una macchina, carriola, camion e trattore con cavi, cinghie, lacci e Nike Flyknit crea un incontro inaspettato fra tecniche agli antipodi.

05-BERTJAN_POT
06-BERTJAN_POT_DETAIL_55327

Clara von Zweigbergk e Shane Schneck hanno unito i loro background nella grafica e nel design industriale, creando sette sedie che studiano l’interazione fra equilibrio e postura, ed in particolare su come il corpo interagisce con oggetti statitici. Ogni elemento è composto da materiali come alluminio, poliuretano rigido e sughero che richiedono l’interazione da parte di chi siede.

10-CLARA__SHANE_7659_55357
11-CLARA__SHANE_DETAIL_7892_55355

Sebastian Wrong è un noto designer e direttore creativo inglese (lo abbiamo intervistato due anni fa), focalizzato su processi produttivi contemporanei e materiali; per Nike ha realizzato una sedia ergonomica, una seduta condivisa che avvolge un tessuto intricato intorno ad un telaio in ferro scavato. Modellata in Nike Flyknit, la pelle raffigura il quadro di Boccioni “Dinamismo di un giocatore di calcio”, emblema per Wrong di movimento della modernità, velocità e dinamismo.

20-SEBASTIAN_WRONG_7722_55339
21-SEBASTIAN_WRONG_DETAIL_7953_55340

Gianvito Fanelli

Pugliese, vivo a Milano. Sono un designer e mi occupo principalmente di comunicazione ed eventi. Mi piace la musica.

I come from Puglia, but I live in Milan. I'm a designer and I mainly work in the communication and events fields. I like music.

Potrebbero Interessarti

RETROSUPERFUTURE / DANIËLLE CATHARI

RETROSUPERFUTURE lancia una collaborazione con una delle fashion designer del momento: Daniëlle Cathari.

Lettera40, compri un poster e doni per le regioni colpite dal Covid-19

Lo studio Sunday Büro chiama a raccolta i maggiori illustratori italiani per una raccolta fondi. In vendita tantissimi poster dedicati alle diverse lettere dell’alfabeto (e non solo).

I nuovi zaini plastic-free di Osprey

Con Arcane e Archeon, costruiti con materiali interamente riciclati, il brand punta ad essere il produttore di accessori per l’outdoor più eco friendly del mercato.

Ultimi Articoli

BAGS

Ribags

Da Valencia nasce lo zaino senza fronzoli che punta sulla qualità

FASHION

UNIQLO x Marimekko

Le stampe e i colori audaci del brand finlandese aggiungono un tocco divertente al LifeWear

BOOKS

Stay for breakfast

Tutti abbiamo un rituale mattutino, ricco di dettagli e differenze. Il libro edito da Gestalten presenta idee di colazione per un mix di occasioni.

Top