Art Journal. AFB for Moleskine

Quante volte ci troviamo difronte ad opere d’arte, in particolare contemporanee, e fissandole come si fa con un pannello per la visita oculistica cerchiamo di sviscerarne il significato, il più […]

Quante volte ci troviamo difronte ad opere d’arte, in particolare contemporanee, e fissandole come si fa con un pannello per la visita oculistica cerchiamo di sviscerarne il significato, il più delle volte con esiti fallimentari? E se il nostro approccio a quegli oggetti cambiasse, chiedendoci non cosa l’artista volesse esprimere con foglie di insalata, strappi sulla tela o stanze vuote e silenziose, ma riflettendo su come l’arte influisca sulla nostra vita quotidiana? Art Journal ci fornisce le istruzioni per l’uso delle opere d’arte. Come? Il diario Moleskine, ideato dall’associazione non profit Art For Business per il noto editore delle leggendarie agendine, lo fa invitando chi lo utilizza a rispondere ad alcune domande:
– come le mie emozioni influenzano il mio incontro con l’arte?
– che cosa vuole comunicarmi l’artista con la sua opera?
– come posso calare nella mia vita personale e professionale le riflessioni che l’arte mi suggerisce?

Inoltre, l’Art Journal aiuta gli appassionati d’arte a costruire il proprio percorso nella comprensione dell’arte attraverso 5 sezioni tematiche: la Wish List (per prendere nota di ciò che ci piacerebbe fare, di cosa ha ispirato un desiderio e cosa è necessario fare per realizzarlo); la Visits (dedicata alle mostre e ai musei che abbiamo visitato); l’Artworks (creata per tenere traccia delle nostre opere d’arte preferite, delle reazioni che abbiamo avuto davanti ad esse); la My Collection (con cui è possibile catalogare tutto ciò che riteniamo un’opera d’arte); Books Etc. (la nostra piccola biblioteca).

A queste categorie si aggiungono, infine numerosi altri contenuti che includono l’elenco delle più importanti biennali e fiere d’arte moderna e contemporanea a livello mondiale, la timeline della storia dell’arte contemporanea, dall’Impressionismo alla fine degli anni ’90, e più di 200 adesivi per personalizzare le pagine dell’agenda.

Dopotutto, l’arte la fa chi guarda!

Federica Sfregola

Da piccola sognava di diventare un'archeologa, ma molto presto ha capito che il "vecchio" non faceva per lei. L'arte, invece, le è rimasta tra le vene. Appassionata di creatività, trascorre troppo tempo a navigare nel web cercando novità (artistiche, musicali, cinematografiche, modaiole) ascoltando SOLO musica indipendente. Le piace il decollo degli aerei, la luce che filtra tra i rami degli alberi e gli Arcade Fire. Non le piace chi la chiama "cara", il disordine e la parola "ormai".

Potrebbero Interessarti

Aakash Nihalani, lo street artist delle illusioni ottiche in mostra a Milano

L’artista newyorkese torna per la seconda volta in Italia con le sue illusioni ottiche che rendono suggestivi i muri delle strade di tutto il mondo.

La bellissima mostra di Eva LeWitt a Oslo

La prima mostra in Europa dell’artista statunitense. Tredici pezzi che vedono materiali e colori interagire con la luce norvegese e l’ambiente della galleria VI, VII di Oslo.

The Furla Society SS2018

Personaggi unici che interpretano l’ultima collezione in modo divertente e dinamico

Ultimi Articoli

PRODUCT

Arper il Design Made in Italy al Salone del Mobile

Il Salone del Mobile è iniziato alla grande. Non abbiamo bisogno di molte descrizioni. Le dinamiche e il vibe che Milano regala in questi giorni è assolutamente unico. Certamente tutto […]

DESIGN

GORE-TEX REFRACTIONS alla Milano Design Week

GORE-TEX, il brand protagonista con la sua tecnologia nel mondo fashion e sport, celebra il design e le collaborazioni al Fuorisalone di Milano con REFRACTIONS, una mostra dedicata ai prodotti e al nuovo marchio GORE-TEX INFINIUM.

DESIGN

RETROSUPERFUTURE FRED

Realizzati da sapienti mani artigiane italiane, i nuovi RETROSUPERFUTURE FRED nascono per anticipare i trend, con le loro forme spigolose e una palette di colori audace.

Top