Picto Watches

Minimalismo al polso

Sin da quando esistono, dal lontano 1200, gli orologi meccanici sono sempre stati “1 quadrante e 2 lancette”, almeno fino a quando Steen Georg Christensen e Erling Andersen non hanno pensato di sfidare l’ideaa tradizionale di orologio.

L’anno è il 1984 quando Steen Georg Christensen acquisisce la fabbrica di orologi di suo padre (che produce per grandi designer danesi come Arne Jacobsen, Henning Koppel e Erik Magnussen) e con il suo partner Erling avvia la missione di progettare un orologio che sfidasse i canoni tradizionale e fosse il “più minimalista possibile”, fatto solo di un quadrante e una lancetta.

Il risultato è PICTO.

PICTO significa immagine, e il nome dice tutto. Con la sua grafica minimalista e pulita PICTO fornisce un’immagine del tempo come nessun altro orologio riesce a fare. Disponibile in vari colori e con cinturini in diversi materiali, l’orologio di design Picto è realizzato in 2 diversi formati: con quadrante da 40 e 30mm.

Vi piace? Tenete d’occhio il profilo instagram di Polkadot per vincere un orologio Picto!

Per una amplia scelta di modelli Picto (con cinturino in silicone, pelle e metallo) vi consigliamo il sito Orologio.it, specializzato su tanti altri brand (Tissot, Mondaine, Swatch solo per citarne alcuni) di ogni fascia di prezzo, con consegna anche in 1 giorno.

Angelo Superti

Editor in chief e fondatore di Polkadot. Curioso e appassionato, da sempre spett-attore dell'eterno duello tra razionalità e creatività, tra idee e limiti di tempo. Non inizia la giornata senza un cappuccino, non la termina senza un'occhiata ai suoi feed rss.

Potrebbero Interessarti

La nuova scuola italiana: BURRO STUDIO

Federica Caserio e Giovanni Manzini sono l’anima creativa di BURRO STUDIO. In viaggio costante fra Milano e Verona, navigano fra branding, t-shirt ed eventi esotici.

Cacti Planters, i vasi per cactus ispirati a Frida Kahlo

Progettati da Anki Gneib per il brand svedese Nola

Soulmates: Sven Marquardt in mostra a Milano

Dal 15 giugno al 21 luglio 2018 il buttafuori più famoso del mondo porta in mostra la sua arte, la fotografia, al Tempio del Futuro Perduto a Milano.

Ultimi Articoli

ARTS

ARTEPARCO

Il designer Marcantonio inaugura il progetto di arte sostenibile nei boschi del Parco Nazionale d’Abruzzo

FASHION

Thalassa Home

Artigianato bohemien ispirato all’Egeo

MADE IN ITALY

Artctory

Una startup per dare visibilità al made in Italy nel mondo

Top