MIART: DAL 17 AL 20 APRILE 2009. MILANO

E chi dice che il mercato non faccia cultura?! Anzi! Oggi i più importanti centri culturali ed artistici del mondo non possono esimersi dalla proposta di fiere d’arte che si […]

MIART: DAL 17 AL 20 APRILE 2009. MILANO

headhomemiart

E chi dice che il mercato non faccia cultura?! Anzi! Oggi i più importanti centri culturali ed artistici del mondo non possono esimersi dalla proposta di fiere d’arte che si rispettino. E c’è chi continua a guardare con sospetto la mercificazione di ciò che più dorebbe esserne lontano: l’arte. Ma cosa fare quando in una città come Milano,nota per la sua intraprendenza nel campo commerciale, sì, ma anche culturale, si attende alla creazione di un museo d’arte contemporanea che funga da polo culturale d’avanguardia? Nel frattempo altre istituzioni culturali promuovono efficaciemente l’arte per diverse vie, e fra queste, ebbene si, anche una fiera d’arte: il MIART. La Fiera d’Arte Moderna e Contemporanea di Milano (giunta alla sua quattordicesima edizione), nonostante sia un appuntamento cruciale di mercato, si propone anche come un fondamentale nodo del panorama artistico della città con ambizioni tutte internazionali. Oltre alla esposizione dei nomi più importanti del settore, il padiglione sarà arricchito dalle gallerie più sperimentali e promettenti scelte con criteri altamente qualitativi. E non è arte se non se ne parla: cicli di convegni e conferenze vivificheranno il dibattito sul mondo dell’arte; artisti e architetti collaboreranno all’allestimento dei luoghi cruciali della fiera; attività culturali e mondane verranno organizzate in collaborazione con istituzioni artistiche e culturali..E nel frattempo Milano si riempie di “miraggi d’arte”! Una serie di sculture monumentali che hanno preso d’assalto i luoghi storici e rappresentivi della città animandone il centro e la periferia. Milano diventa un museo all’aperto!

Federica Sfregola

Da piccola sognava di diventare un'archeologa, ma molto presto ha capito che il "vecchio" non faceva per lei. L'arte, invece, le è rimasta tra le vene. Appassionata di creatività, trascorre troppo tempo a navigare nel web cercando novità (artistiche, musicali, cinematografiche, modaiole) ascoltando SOLO musica indipendente. Le piace il decollo degli aerei, la luce che filtra tra i rami degli alberi e gli Arcade Fire. Non le piace chi la chiama "cara", il disordine e la parola "ormai".

Potrebbero Interessarti

Caleidoscopica, l’arte di Olimpia Zagnoli

Il libro accompagna l’omonima mostra personale dell’artista, curata da Melania Gazzotti, presso i Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia

Be a rainbow maker for someone else

Meno di una settimana di tempo e la propria sede a disposizione. Questi i termini della call dedicata ai makers, lanciata da GAS sui social per supportare i talenti.

Little People Big Dreams

La collana di monografie per scoprire i sogni dei bambini che fanno di tutto per realizzarli

Ultimi Articoli

DESIGN

Modu, il sistema di blocchi per sviluppare le capacità motorie

Creatività e gioco attivo è la ricetta per il successo del sistema di gioco danese

CARS

Land Rover Nuova Defender vincitrice al WCOTY 2021

Il titolo “World Car Design of the year” agli “Annual World Car Awards 2021”

KIDS

Trixie si ispira all’immaginazione dei bambini

La nuova collezione del brand belga

Top