Michael Johansson

Swedish artist Michael Johansson assembles piles of common, everyday objects into monolithic sculptures and installations, fitting all the pieces together perfectly like a game of Tetris. The resulting forms imply […]

Michael Johansson

Swedish artist Michael Johansson assembles piles of common, everyday objects into monolithic sculptures and installations, fitting all the pieces together perfectly like a game of Tetris. The resulting forms imply new functions while highlighting the cookie-cutter nature of our post-industrial world. If you are in Milan you can see some oh his works at The Inner Space Group Exhibition [The Flat – Massimo Carasi, Milan (IT) // Dec 1, 2009 – Feb 13, 2010]. via

Angelo Superti

Editor in chief e fondatore di Polkadot. Ingegnere, curioso e appassionato, da sempre spettatore dell'eterno duello tra razionalità e creatività, tra idee e limiti di tempo. La Puglia è la sua casa.

One thought on “Michael Johansson”

Comments are closed.

Potrebbero Interessarti

Swatch omaggia l’arte con una collaborazione con il Centre Pompidou

Sei capolavori rielaborati sotto forma di splendidi orologi

New York by New York

Il libro della casa editrice Assouline è un tributo alla cultura newyorkese, attraverso gli occhi esperti e le immagini iconiche dei principali fotografi degli ultimi anni

Q-ART code di Moaconcept

Un inedito progetto NFT per supportare gli artisti emergenti

Ultimi Articoli

DESIGN

Playforever, giocattoli eleganti e senza tempo

Linee morbide dei classici vintage si sposano a dettagli contemporanei

FASHION

Superga Artifact SS23

I dettagli del passato danno alle nuove silhouette un aspetto autentico

Luxury

Il valore delle pietre semipreziose

Una classificazione per colori che può risultare utile

Top