Art For Business Forum 2010

Nei momenti di crisi, si sa, la creatività diventa strumento base per l’innovazione e per l’abbandono di schemi tradizionali a favore di nuovi metodi ideativi e produttivi. Ecco come Knowledge […]

Art For Business Forum 2010

Art for Business

Nei momenti di crisi, si sa, la creatività diventa strumento base per l’innovazione e per l’abbandono di schemi tradizionali a favore di nuovi metodi ideativi e produttivi. Ecco come Knowledge Economy, Problem Setting e Networking diventano parole chiave per l’indirizzamento del comportamento aziendale alla luce delle nuove tendenze che vedono l’arte come protagonista di formazione e apprendimento multidisciplinare all’interno delle imprese. “La trasformazione delle organizzazione attraverso le arti” è il tema centrale del forum organizzato dall’Associazione Art For Business (22,23,24 ottobre) presso la Triennale di Milano (via Alemagna 6). AFB è impegnata, a partire dal 2007, nello sviluppo e sperimentazione di metodologie Art Based Learning, ovvero attività di formazione che si basano sulla pratica artistica per affrontare specifiche questioni organizzative.

Il forum di quest’anno prevede la partecipazione di manager, imprenditori, artisti, studiosi e operatori culturali di grande fama, che si confronteranno in una serie di incontri, dialoghi, workshop e seminari su argomenti riguardanti la valorizzazione della conoscenza, il legame tra arte e imprese e tra arte e quotidianità. Quale ruolo attribuire all’arte nella società e nell’economia moderna? Quale influenza essa ha nelle nostre vite e nella nostra percezione? Da concetti astratti e distanti, Bello, Giusto ed Efficace diventano obiettivi di imprenditorialità e di business ben fatto.

Federica Sfregola

Da piccola sognava di diventare un'archeologa, ma molto presto ha capito che il "vecchio" non faceva per lei. L'arte, invece, le è rimasta tra le vene. Appassionata di creatività, trascorre troppo tempo a navigare nel web cercando novità (artistiche, musicali, cinematografiche, modaiole) ascoltando SOLO musica indipendente. Le piace il decollo degli aerei, la luce che filtra tra i rami degli alberi e gli Arcade Fire. Non le piace chi la chiama "cara", il disordine e la parola "ormai".

Potrebbero Interessarti

Swatch omaggia l’arte con una collaborazione con il Centre Pompidou

Sei capolavori rielaborati sotto forma di splendidi orologi

New York by New York

Il libro della casa editrice Assouline è un tributo alla cultura newyorkese, attraverso gli occhi esperti e le immagini iconiche dei principali fotografi degli ultimi anni

Q-ART code di Moaconcept

Un inedito progetto NFT per supportare gli artisti emergenti

Ultimi Articoli

ARCHITECTURE

Lo studio di design thailandese Mepitree svela il suo nuovo progetto

La residenza accentua il contrasto tra gli elementi maschili e femminili

DESIGN

I giocattoli intelligenti di Djeco

L’azienda francese punta su creatività, audacia e passione

DESIGN

I tappeti da gioco Evibell

Pieghevoli e con stampa su 2 lati: perfetti per la sicurezza dei più piccoli

Top