Scenes from the suburbs. Spike Jonze for Arcade Fire

Dopo la collaborazione con Terry Gilliam per la regia del loro live e quella con Chris Milk per il video interattivo “We used to wait”, la band canadese coinvolge un altro pilastro della cinematografia “indie” nell’elaborazione di un cortometraggio ispirato ai temi del loro ultimo album “The Suburbs”. Spike Jonze non è distante dalla scena musicale e soprattutto dagli Arcade Fire, già inseriti nella colonna sonora del suo film “Where the wild things are”. Questa volta arricchisce i testi del Best Album Grammy Awards 2011 con la sua originalissima regia. Un gruppo di ragazzini, che cresce nella periferia di un futuro che è diventato realtà, viene sconvolto da una battaglia militare tra violenza e oppressione psicologica. Il paesaggio cambia e così anche i sogni di questi kids. Scritto dai fratelli Will e Win Butler e dallo stesso regista, nel film compaiono i componenti del gruppo uniti dalla voce narrante di Win. In attesa di vederli sul palco milanese (5 luglio) e lucchese (9 luglio), possiamo goderci lo short movie qui.

Dopo la collaborazione con Terry Gilliam per la regia del loro live e quella con Chris Milk per il video interattivo “We used to wait”, la band canadese coinvolge un altro pilastro della cinematografia “indie” nell’elaborazione di un cortometraggio ispirato ai temi del loro ultimo album “The Suburbs”. Spike Jonze non è distante dalla scena musicale e soprattutto dagli Arcade Fire, già inseriti nella colonna sonora del suo film “Where the wild things are”. Questa volta arricchisce i testi del Best Album Grammy Awards 2011 con la sua originalissima regia. Un gruppo di ragazzini, che cresce nella periferia di un futuro che è diventato realtà, viene sconvolto da una battaglia militare tra violenza e oppressione psicologica. Il paesaggio cambia e così anche i sogni di questi kids. Scritto dai fratelli Will e Win Butler e dallo stesso regista, nel film compaiono i componenti del gruppo uniti dalla voce narrante di Win. In attesa di vederli sul palco milanese (5 luglio) e lucchese (9 luglio), possiamo goderci lo short movie qui.

Federica Sfregola

Da piccola sognava di diventare un'archeologa, ma molto presto ha capito che il "vecchio" non faceva per lei. L'arte, invece, le è rimasta tra le vene. Appassionata di creatività, trascorre troppo tempo a navigare nel web cercando novità (artistiche, musicali, cinematografiche, modaiole) ascoltando SOLO musica indipendente. Le piace il decollo degli aerei, la luce che filtra tra i rami degli alberi e gli Arcade Fire. Non le piace chi la chiama "cara", il disordine e la parola "ormai".

Potrebbero Interessarti

Primavera Sound Festival 2019: Il finale

Il nostro report del Festival musicale più bello d’Europa

Seletti e Toiletpaper insieme per Pitti Uomo

Prendete un’azienda visionaria, evoluta, pioniera. Una realtà che dal 1964 è sinonimo di eccellenza italiana nella realizzazione di complementi d’arredo casa, oggetti comuni rivisitati con uno stile unico e moderno, […]

Adidas by Raf Simons AI 2015

  La genialità futurista di Raf Simons incontra per la quinta stagione Adidas Originals, visto il successo delle precedenti collaborazioni che hanno rivoluzionato il mondo delle sneakers. La nuova collezione […]

Ultimi Articoli

FASHION

adidas Consortium Workshop Gardening

adidas Consortium Workshop è il luogo dove adidas spinge sul lato creativo e tecnico per andare fuori dagli schemi. Il pack “Gardening Club” ne è un esempio.

DESIGN

Verpan Series 430

Un classico in veste moderna

BAGS

ATPCAL

Quando il design è responsabile

Top