Keith Haring, da Milwaukee a Chieti

È arrivato a Chieti da Milwaukee “un muro” di 30 metri di pannelli di legno interamente dipinto, da entrambi i lati , dall’artista più omaggiato della street art. La grande opera di Keith Haring, realizzata nel 1983, con le sue figure primitive-pop è ospitata, non a caso, nel Museo Archeologico Nazionale- La Civitella fino al 19 febbraio 2012.

È arrivato a Chieti da Milwaukee “un muro” di 30 metri di pannelli di legno interamente dipinto, da entrambi i lati , dall’artista più omaggiato della street art.
La grande opera di Keith Haring, realizzata nel 1983, con le sue figure primitive-pop è ospitata, non a caso, nel Museo Archeologico Nazionale- La Civitella fino al 19 febbraio 2012.
Il percorso espositivo nel museo è arricchito da fotografie e video che documentano le fasi della realizzazione dell’opera.
I suoi graffiti e il suo modo di vedere l’arte sono stati sicuramente fonte di ispirazione per innumerevoli artisti e creativi che hanno interpretato e riprodotto le sue figure simbolo sulle più svariate tipologie di prodotti di design; ultimamente , infatti, possiamo ricordare la collezione di successo dello shoes designer inglese Nicholas Kirkwood.
Se volete, omaggiare anche voi questo grande artista e allo stesso tempo contribuire alla causa della Keith Haring Foundation ( che aiuta i bambini malati di AIDS ) potrete acquistare qualsiasi suo gadget nel negozio online Pop Shop.

Potrebbero Interessarti

Swatch omaggia l’arte con una collaborazione con il Centre Pompidou

Sei capolavori rielaborati sotto forma di splendidi orologi

New York by New York

Il libro della casa editrice Assouline è un tributo alla cultura newyorkese, attraverso gli occhi esperti e le immagini iconiche dei principali fotografi degli ultimi anni

Q-ART code di Moaconcept

Un inedito progetto NFT per supportare gli artisti emergenti

Ultimi Articoli

TECH

Nuovi colori per i Beats Studio Buds

Gli auricolari true wireless perfetti per la bella stagione

FASHION

Views of Mount Kilimanjaro, la nuova collezione di Mini Rodini

L’ispirazione per la primavera/estate è il maestoso monte Kilimanjaro, gli animali che vivono con la montagna come sfondo, e la flora sorprendente che lo circonda.

FASHION

Le sneakers sostenibili Victoria

Tessuti ecologici e una palette di colori pastello per la primavera/estate

Top