Santigold is back

Quando, nell’ormai lontano 2008, si ascoltò per la prima volta in rete “Les Artistes”, fu subito “love at first sight”: lei, che si presentò con il nome di Santogold a […]

Quando, nell’ormai lontano 2008, si ascoltò per la prima volta in rete “Les Artistes”, fu subito “love at first sight”: lei, che si presentò con il nome di Santogold a cui poi è stata sostituita una i, ci aveva colpiti con la sua voce metallica dal timbro black, e la sua musica, un connubio incredibile tra elettronica, new wave e dub step, ci aveva costretti alla resa. Fu un bell’anno quel 2008. A quattro anni di distanza e silenzio, Santigold, producer prima che cantante, torna con un nuovo disco “Master of my make believe“, in uscita ufficiale il prossimo 23 Aprile. Intanto però possiamo pregustare il primo singolo “Disparate Youth” con tanto di video al seguito. Che Santigold porti “bene” anche stavolta?

Mariella Tilena

Nella vita ho ricevuto due doni: una buona scrittura e una buona dose di curiosità. Forse avrei voluto ricevere anche il dono artistico del musicista, perchè le note per me valgono più di mille parole. Allora uso spesso la tastiera per raccontare di musica... ma non solo.

Potrebbero Interessarti

Track Of The Week | Computer of Love

Computer of Love è un invito del cantante Aaron Lee Tasjan a lasciare social media e tirare giù la barriera emozionale che questi creano.

Track of the week | 6000ft

Track of the week riapre con una collaborazione di stampo UK. In prossimità del weekend e in tempi di pandemia, un brano dal sapore elettronico.

Primavera Sound 2019: The New Normal

Ci siamo. Occhiali da sole e propensione al divertimento e all’ascolto al massimo.

Ultimi Articoli

KIDS

ooh noo, pensata in Europa, prodotta in Slovenia

Tradizione artigianale per una ampia collezione di giochi in legno e tessili per la casa

DESIGN

Hevea, il design danese incontra la gomma naturale

Progettare per i più piccoli, con un occhio alle sorti del pianeta…

KIDS

Kindsgut, giocattoli attraenti e di valore educativo

Pensati per l’infanzia, il periodo più prezioso della vita

Top