CreativeTime Reports. Gli artisti dicono la loro.

Come scrive l’artista cinese Ai Weiwei, “For ages, artists have asked difficult questions about the human condition… As a result, art bears a unique responsibility in the search for truth“. […]

creative_time_reports_7456

Come scrive l’artista cinese Ai Weiwei, “For ages, artists have asked difficult questions about the human condition… As a result, art bears a unique responsibility in the search for truth“. Gli artisti, quindi, come esploratori della realtà, analizzano quest’ultima attraverso un processo critico diverso (ma affine) dalla scienza, la religione e la filosofia. Per questo, gli artisti sono chiamati ad esprimersi tramite il linguaggio visivo che, con l’ausilio di svariati media, evidenzia e commenta il mondo che ci circonda.

73317_408821889216702_660709457_n

CreativeTime Reports (estensione del più largo progetto curatoriale CreativeTime) ha chiesto a diversi artisti di fama internazionale di scrivere nero su bianco le loro idee e opinioni rispetto alla società contemporanea. La piattaforma online, nata solo un anno fa, si propone di offrire un punto di vista alternativo sui temi più scottanti dell’attualità attraverso la libertà del web. Gli artisti diventano, quindi, live reporter capaci di documentare la realtà con immagini e parola.

Aiweiwei-slide

Interessante l’intervento di Ai Weiwei come prefazione al progetto e allo stato politico e informativo della Cina che l’ha visto coinvolto in prima persona. Lo stesso per L’artista turco Can Altay, il quale ci offre una prospettiva delle agitazioni odierne ad Istambul.

Se la forma cambia, il ruolo dell’artista rimane lo stesso: ispirare nuove visioni della società.

Federica Sfregola

Da piccola sognava di diventare un'archeologa, ma molto presto ha capito che il "vecchio" non faceva per lei. L'arte, invece, le è rimasta tra le vene. Appassionata di creatività, trascorre troppo tempo a navigare nel web cercando novità (artistiche, musicali, cinematografiche, modaiole) ascoltando SOLO musica indipendente. Le piace il decollo degli aerei, la luce che filtra tra i rami degli alberi e gli Arcade Fire. Non le piace chi la chiama "cara", il disordine e la parola "ormai".

Potrebbero Interessarti

Il mondo incantato dei vetri di Pierre Rosenberg

Un favoloso destino per una straordinaria collezione, tra Venezia e Parigi

Caleidoscopica, l’arte di Olimpia Zagnoli

Il libro accompagna l’omonima mostra personale dell’artista, curata da Melania Gazzotti, presso i Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia

Be a rainbow maker for someone else

Meno di una settimana di tempo e la propria sede a disposizione. Questi i termini della call dedicata ai makers, lanciata da GAS sui social per supportare i talenti.

Ultimi Articoli

DESIGN

La semplicità nasconde il lusso

Nella nuova realizzazione dello studio di design Mepitree

DESIGN

Riccio Caprese

Arte, design, e un pizzico di Capri

DESIGN

Il design scandinavo di UMAGE

Si ispirano alla natura, alle sue linee organiche, e all’armonia che si trova nei paesaggi nordici

Top