Com Truise chiude il rito di Le Cannibale

120 party, tre anni di successi. Anche quest’anno Le Cannibale chiude la propria stagione con un bilancio decisamente positivo, forti di una programmazione che ha portato a Milano alcuni dei […]

120 party, tre anni di successi. Anche quest’anno Le Cannibale chiude la propria stagione con un bilancio decisamente positivo, forti di una programmazione che ha portato a Milano alcuni dei più cristallini talenti dell’elettronica contemporanea.

Com 2

Per l’ultimo rito della stagione il protagonista sarà Com Truise, non l’eroe di Mission Impossible, ma il “creatore” (dal momento che la definizione l’ha creata lui) del genere mid-fi synthwave, slow-motion funk. Generi a parte, vi basti sapere che Seth Haley, che fa anche il designer (una commistione evidentemente poco rara, vedi Tycho), è una delle figure di spicco della Ghostly International, etichetta in mano a mostri sacri del calibro di Matthew Dear e Gold Panda e che già questa stagione aveva portato a Milano alcuni artisti in crescita del calibro come Dauwd e Fort Romeau.
L’ultimo EP, Wave 1, è datato 2014 e segue l’album del 2012, In Decay.

Ascolta l’album integrale

O l’EP Wave 1

Ma ovviamente sarà una festa di famiglia. Ai mixer non mancheranno Uabos, FrshCsh e Andrea Ratti, nostri accompagnatori per questi lunghi tre anni.

Grazie Cannibali, ci vediamo al prossimo morso. Ora rilassatevi un attimo.

Gianvito Fanelli

Pugliese, vivo a Milano. Sono un designer e mi occupo principalmente di comunicazione ed eventi. Mi piace la musica.

I come from Puglia, but I live in Milan. I'm a designer and I mainly work in the communication and events fields. I like music.

One thought on “Com Truise chiude il rito di Le Cannibale”

Comments are closed.

Potrebbero Interessarti

AW LAB STYLE ACADEMY POWERED BY ADIDAS ORIGINALS

4 masterclass per mostrare il proprio stile e la propria creatività

#REDENTORE2019

Storia e Suggestioni per la festa più spettacolare dell’Estate: il Redentore di Venezia. Swatch in laguna rinnova il suo legame con la Biennale.

Fuck Normality 2019

Fuck Normality nasce in Salento e da qualche anno ormai ha il suo epicentro al Sudestudio di Guagnano, studio di registrazione immerso fra gli ulivi secolari.

Ultimi Articoli

DESIGN

Riccio Caprese

Arte, design, e un pizzico di Capri

DESIGN

Il design scandinavo di UMAGE

Si ispirano alla natura, alle sue linee organiche, e all’armonia che si trova nei paesaggi nordici

DESIGN

Arredamento casa. I trend del 2021

Alcune idee per dare un tocco originale agli ambienti

Top